Archivi

“Ti brucio con l’acido”: per il marito violento scatta divieto di avvicinamento alla moglie

28/3/2021 – “Ti brucio con l’acido”, “sei una spazzatura”, “faccio esplodere questa casa di merda”, “ti mando in mezzo alla strada” “devi finire sotto un ponte”. Sono alcune delle minacce che un 42enne residente nella bassa reggiana riservava quotidianamente alla moglie di 40, maltrattata anche con violenze fisiche compiute davanti ai figli minori. In luglio la donna aveva denunciato il marito per le vessazioni subite, ma lui a quanto sembra si è comportato ancora peggio. La donna è così tornata dai carabinieri di Cadelbosco Sopra, che hanno denunciato l’uomo alla Procura. E su richiesta del magistrato il Gip del Tribunale di Reggio Emilia ha ordinato nei confronti dell’uomo della misura coercitiva del divieto di avvicinamento alla vittima, prescrivendogli di non avvicinarsi a più di 1500 metri dall’abitazione e dal luogo di lavoro della donna. Provvedimento di natura cautelare che ieri mattina è stato eseguito dai carabinieri della stazione di Boretto che hanno condotto le indagini.

Dalle risultanze investigative è emerso come le condotte maltrattanti sarebbero l’espressione di una persistente attività di “controllo” e della gelosia nei confronti della moglie (separata di fatto), con pressanti intimidazioni per una presunta nuova relazione di lei. Proprio la volontà dell’uomo di voler mantenere tutta per sè la casa coniugale ha provocato una serie di violenze finalizzate a costringere la mogliere a lasciare la casa. Ma quando in novembre ad andarsene è stato l’uomo, si sono intensificate aggressioni, offese e minace di morte via telefono e con messaggi vocali anche alle figlie minorenni. e arrivato a pedinare la moglie, a tagliarle la strada e a offenderla in pubblico.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *