Reggiana
Un punto d’oro a Empoli

DI PAOLO COMASTRI

Paolo Comastri

Per un punto Martin perse la cappa, per un punto la Regia brinda nei calici…..

Fuori di metafora: Empoli – Reggiana 0-0.

Punto d’oro in terra toscana per i granata, davvero importantissimo in chiave classifica / salvezza; dopo due sconfitte consecutive i ragazzi di Alvini offrono una prova di orgoglio, nonostante le assenze.

Un risultato tanto insperato alla vigilia quanto di enorme valore per la squadra di mister Alvini, perché ha sia saputo contenere un avversario, l’ex capolista del campionato di Serie B, per colpa di questo pari, la Salernitana resta in testa in solitaria, e sia perché ha saputo interrompere la striscia di due risultati negativi di fila, Frosinone e Brescia.

La Reggiana deve fare i conti con le assenze: se la buona notizia è il rientro di Kargbo dopo la doppia giornata out, Alvini non ha a disposizione Rozzio, Rossi, Espeche e Lunetta.

Rispetto all’ultima giornata, il tecnico di Fucecchio inserisce Gyamfi (al posto di Rozzio), Zampano (Kirwan) e Kargbo (Zamparo). Nell’Empoli invece in campo Brignoli, ultimo portiere a segnare un gol nel campionato di Serie A.

La Reggiana gioca una partita compatta in fase difensiva; l’Empoli chiude i granata nella propria metà campo ma il fortino granata regge con Gyamfi, Ajeti e Costa che non permettono ai giocatori di casa di compiere tanti cross.

Al termine del primo tempo i toscani concludono 8 volte, di cui tre in porta, contro le zero della formazione granata ma la squadra riesce comunque a reggere; l’Empoli ci prova con Stulac e una doppia occasione con Moreo, buona parata di Cerofolini, peraltro mai chiamato ad un super lavoro.

La svolta che può girare la partita arriva al decimo minuto: Romagnoli commette il secondo fallo su Kargbo, dopo quello del primo tempo, e viene nuovamente ammonito; secondo giallo e rosso, Reggiana in superiorità numerica per 35 minuti.

L’Empoli continua a giocare ma i granata guadagnano gradualmente il campo e allontanano sempre più la formazione toscana dalla propria porta.

Il triplice fischio finale dell’arbitro Sozza da Seregno certifica e soprattutto sigilla lo 0 – 0.

Il 2020 della Reggiana non finisce al “ Carlo Castellani “ di Empoli: domenica 27 alle 12.30 sfida tra le mura amiche alla Reggina e mercoledì 30, alle 15, al Pordenone in terra friulana.

I risultati della 14ª giornata: Salernitana-Virtus Entella 2-1 (giocata ieri), Cittadella-Frosinone 1-0, Cosenza-Venezia 0-0, Monza-Ascoli 2-0, Pescara-Brescia 1-1, Pisa-Chievo Verona 2-2, Pordenone-Cremonese 1-2, Spal-Lecce 1-0, Vicenza-Reggina 1-1, Empoli-Reggiana (ore 21).
La classifica del campionato di serie B: Salernitana 28, Empoli 27, Cittadella e Spal 26, Frosinone 24, Monza e Venezia 23, Lecce 21, Chievo 20, Pisa e Brescia 18, Pordenone 17, LR Vicenza 16, Cremonese e Reggiana 16, Cosenza 13, Pescara 12, Reggina 11, Ascoli 6, V. Entella 5.

IL TABELLINO

EMPOLI-REGGIANA 0-0

EMPOLI (4-3-1-2) Brignoli; Fiamozzi, Nikolaou, Romagnoli, Parisi; Ricci, Stulac, Haas; Moreo (41′ st La Mantia); Mancuso (41′ st Bajrami), Olivieri (13′ st Casale). A disposizione: Furlan, Pratelli, Pirrello, Viti, Zurkowski, Damiani, Bandinelli, Cambiaso, Asllani. Allenatore: Alessio Dionisi.

REGGIANA (3-4-1-2) Cerofolini; Ajeti, Costa, Gyamfi; Zampano (24′ st Cambiaghi), Varone, Muratore (24′ st Pezzella), Libutti (35′ st Kirwan); Radrezza; Kargbo (42′ st Voltan), Mazzocchi (24′ st Zamparo). A disposizione: Voltolini, Venturi, Martinelli, Gatti, Germoni, Marchi. Allenatore: Massimiliano Alvini.

ARBITRO: Simone Sozza di Seregno;
Assistenti: Marcello Rossi di Novara e Marco Della Croce di Rimini;
IV Uomo: Luca Massimi di Termoli.


Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.