Spacciatore indiano di eroina arrestato in zona stazione: aveva un badge per entrare nel polo Makallè. Complici tra gli studenti?

18/9/2015 – Fermato prima che di riuscire a vendere della droga a un tossico, droga a favore di un tossicodipendente, un indiano di 25 anni domiciliato a Reggio Emilia è stato trovato in possesso di 5 dosi di eroina, ma soprattutto di un badge scolastico personale che consente l’accesso a un istituto scolastico della città.

L’arresto dello spacciatore da parte dei Carabinieri è avvenuto ancora una volta nei pressi della stazione, ma le indagini si sposteranno verso polo scolastico di via  Makallè, frequentato ogni giorno da cinquemila giovani, perchè si sospetta che qualche studente sia connivente con il pusher. L’accusa per l’arrestato è di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, ma le indagini continuano per accertare che l’indiano sia arrivato in possesso del badge: la possibilità di entrare nel polo scolastico, dove hanno sede una decina di istituti, poteva permettergli di spacciare in tutta tranquillità, come in una specie di mercato protetto.

Oltre all’eroina, i Carabinieri hanno sequestrato all’indiano  il cellulare col quale teneva i contatti con i clienti, 40 euro e danaro moldavo e rumeno a riprova di un giro di clientela multietnica. In tasca, come detto, aveva anche il badge: una vera novità, certo preoccupante, nell’attività di contrasto allo spaccio di droga.

L’arresto è avvenuto grazie al rafforzamento dei controlli deciso a seguito della battaglia tra nigeriani che due domeniche fa ha sconvolto la zona della stazione storica di Reggio Emilia.

Nella tarda serata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Reggio Emilia, dopo aver notato movimenti strani tra sotto i portici posti lungo via IV Novembre, sono intervenuti bloccando due giovani, l’indiano e un italiano. Questi ha poi confermato di essere stato avvicinato dall’indiano che vendeva la dose di eroina a 20 euro, con ribasso del 50% all’acquisto di una seconda dose.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.