Soli Deo Gloria: a Rubiera Daniele Dori, primo organista del Duomo di Firenze, e il coro Pizzetti

10/9/2015 – La rassegna Soli Deo Gloria è giunta nel 2015 alla 11° edizione. La manifestazione vede il Comune di Reggio Emilia, la Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla, l’Istituto Superiore di Studi Musicali Peri – Merulo, Reggio Iniziative Culturali, la Capella Regiensis collaborare con altri comuni del territorio reggiano per valorizzare i luoghi e i preziosi strumenti musicali conservati nelle chiese del Centro Storico della città e in alcune importanti chiese della Provincia.

E’ il caso dell’appuntamento in programma a Rubiera sabato 12 settembre, alle ore 21 a Rubiera, nella Chiesa dei Santi Faustino e Giovita Martiri (Via Araldi). Il concerto vedrà protagonisti Daniele Dori all’organo, e il Coro “Ildebrando Pizzetti” dell’Università degli Studi di Parma diretto da Ilaria Poldi. Il programma di sala prevede l’esecuzione di brani di G. Cavazzoni, G. Frescobaldi, L. Bardos, J. Busto, J.S. Bach / A. Vivaldi, L. Molfino, G. Tebaldini, Maurice Duruflé, G. Dufay, D. Zipoli, G.H. Händel.

Daniele Dori, Primo Organista della Cattedrale di “Santa Maria del Fiore” in Firenze, è nato a Siena nel 1987. Si è diplomato in Pianoforte nell’ottobre 2010 presso l’Istituto Musicale Pareggiato “F. Vittadini” di Pavia col massimo dei voti. Dall’anno accademico 2006/2007, è divenuto Studente Ordinario presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra in Roma dove ha frequentato il corso superiore di Organo principale con Giancarlo Parodi. Dall’Anno Accademico 2013/2014 sta completando gli studi superiori in Composizione (Biennio Specialistico) presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze, istituto nel quale è stato anche pianista accompagnatore.

Il Coro dell’Università di Parma nasce invece nel 1968 per volontà di docenti e studenti, che lo intitolano al compositore parmigiano Ildebrando Pizzetti (1880-1968). Negli anni il Coro ha collaborato con importanti istituzioni quali Teatri e Conservatori in Italia e all’estero. E’ diretto da Ilaria Poldi, nata a Parma, al cui conservatorio si è diplomata in pianoforte nel 1987, per poi diplomarsi a Milano anche in Composizione e Direzione d’Orchestra. Dirige il coro Pizzetti dal 1988.

La Pieve romanica di SS. Faustino e Giovita è un edificio che rappresenta un patrimonio storico ed architettonico importante di Rubiera: secondo la tradizione il primitivo tempio venne fatto costruire dalla contessa Matilde di Canossa. La Pieve è citata in un documento del Vescovo di Reggio Emilia nell’anno 945. L’architettura interna è stata ampiamente trasformata e solo in parte sono visibili alcuni elementi dell’antica struttura. All’interno un tabernacolo in marmo di Carrara, un prezioso affresco duecentesco della Madonna con Bambino ed una tela cinquecentesca raffigurante i SS. Faustino e Giovita.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.