Punto nascite montagna: battaglia anche in Provincia. Bini per un’intesa maggioranza-opposizione

30/9/2015 – Non si arresta la battaglia per mantenere il punto nascite all’ospedale Sant’Anna di Castelnovo Monti. Dopo il voto negativo del consiglio comunale di Reggio Emilia, dove  il Pd e Sel hanno bocciato la mozione presentata da Forza Italia (provocando una valanga di proteste soprattutto in montagna, a destra e a sinistra) il tema sarà trattato anche in consiglio provinciale, sempre a seguito di un ordine del giorno presentato dal capogruppo di Terre Reggiane Forza Italia, Giuseppe Pagliani.

Giuseppe Pagliani

Giuseppe Pagliani

“Ci auguriamo che vi sia maggiore comprensione e meno ottusità in Provincia, rispetto a quanto espresso dalla maggioranza Pd in consiglio comunale a Reggio Emilia – afferma Pagliani –  Il 9 settembre abbiamo presentato un ordine del giorno che impegna la Provincia ad intervenire presso L’Assessore regionale Venturi al fine di mantenere in vita il reparto di Neonatologia. L’ordine del giorno sarà trattato in ottobre”.

 

Enrico Bini

Enrico Bini

Proprio oggi, con un post inviato a Reggio Report, il sindaco di Castelnovo Monti Enrico Bini (che è anche consigliere in Provincia) ha proposto a Pagliani di concordare un documento unitario tra maggioranze e opposizione, sulla “lunghezza d’onda” di quanto avvenuto nell’Unione dei comuni e in Regione. Pagliani ha risposto dichiarandosi pienamente disponibile a ogni iniziativa volta a salvaguardare ilpropone un punto nascite del S. Anna.

L’ODG PRESENTATO IN PROVINCIA SUL PUNTO NASCITE DEL SANT’ANNA

GRUPPO CONSILIARE TERRE REGGIANE FORZA ITALIA

ORDINE DEL GIORNO

Al Presidente della Provincia Dott. Manghi

Premesso che:

la regione Emilia Romagna , per voce del suo Assessore alla Sanita’ Venturi, da quanto si evince da notizie di stampa non garantisce il mantenimento del punto nascite dell’Ospedale Sant’Anna di Castelnuovo ne’ Monti.

Considerato che:

è più che mai utile velocizzare il percorso di unione delle aziende sanitarie reggiane al fine di realizzare risparmi ed economie di scala che permettono di contenere i costi della sanità nel nostro intero territorio provinciale mantenendo inalterati i servizi

 Visto che:

è sempre più importante creare dei risparmi che consentano di mantenere adeguata l’attuale offerta sanitaria territoriale

Appurato che:

il punto nascite dell’Ospedale S.Anna rappresenta un irrinunciabile servizio sanitario fornito alle famiglie dell’intero appennino reggiano e che tale reparto può continuare a svolgere la propria funzione a Castelnovo né Monti come punto nascite decentrato dell’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia in attesa del completamento dell’iter di fusione tra le due aziende sanitarie reggiane

 SI IMPEGNA IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA MANGHI E IL CONSIGLIO PROVINCIALE A FAR SI CHE

 1)      la Regione Emilia Romagna mantenga in vita, senza riduzione o chiusura alcuna l’attività del reparto di ostetricia dell’Ospedale S.Anna di Castelnovo né Monti, servizio irrinunciabile per il territorio montano reggianO.

GIUSEPPE PAGLIANI Capogruppo Terre Reggiane – Forza Italia

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.