FestaReggio: Radio Alice, Matera e Antonio Infantino
E domenica bici-giornata con Francesco Moser

22/8/2015 – Una serata per Radio Alice. Sabato 22 agosto alle 21 all’Arena Spettacoli – Madiba, Festareggio dedica un doppio live alla mitica  radio libera italiana, attiva a Bologna nella seconda metà degli anni ’70.  era in rotta di collisione col Pci, oggi gli eredi degli avversari di un tempo le rendono omaggio.

A ricordare Radio alice, con il progetto Play Demetrio Stratos, i Confusional Quartet, formazione che ha scritto alcune tra le pagine migliori della new wave italiana, e il trio electro-prog-funk dei Tubax.

Anni 70: Radio Alice va in onda da uno scantinato

Anni 70: Radio Alice va in onda da uno scantinato

 

Anni 70: Radio Alice va in onda da uno scantinato

Anni 70: Radio Alice va in onda da uno scantinato

Sempre sabato, alle 22.30 in Piazza Grande, arriva Antonio Infantino. Lo “sciamano” della musica popolare lucana, collaboratore di Dario Fo e oggi di Vinicio Capossela, ha iniziato la sua ricerca sulla musica tradizionale negli anni ’70. A Festareggio salirà sul palco insieme alle percussioni dei Tarantati Rotanti con cui sta girando festival e piazze d’Italia.

Antonio Infantino

Antonio Infantino

Radio Alice è stato uno dei più singolari e originali esperimenti sulla comunicazione che abbiano mai preso piede in Italia. Priva di una vera e propria redazione e ancor più di un palinsesto, l’emittente bolognese, concepita nel 1975 nel bel mezzo dell’esplosione delle cosiddette radio libere, aveva fatto della spontaneità e della contaminazione qualcosa di più di una semplice bandiera: un progetto in cui istanze politiche, artistiche e esistenziali si fondevano nel comune denominatore dell’universo radiofonico.

Nel decennio a cavallo degli anni ’70, i Confusional Quartet siglano il momento più alto della scena new wave italiana, pur rigettando l’istanza d’esser fedeli a un genere circoscritto. La loro miscela è infatti un’amalgama complessa di frenesie strumentali e campionamenti che uniscono i fondamenti del jazz al rock sperimentale. La band bolognese si distingue per non essersi mai crogiolata in un solco musicale ben definito, ma per essersi sempre spinta più in là, ricreando, sperimentando e andando oltre se stessa, oltre le atmosfere new-wave, oltre la spazialità del jazz e la schiettezza del rock.

Dopo la reunion del 2011 e due album, i Confusional Quartet sono tornati con Play Demetrio Stratos, progetto che ha preso vita grazie al ritrovamento di registrazioni inedite del leggendario cantante degli Area. La band bolognese, grazie al produttore Gianni Gitti, ha scoperto l’esistenza di un nastro con le prove e un’intera esibizione di Demetrio Stratos al Teatro San Leonardo di Bologna nel 1979, poco prima della sua morte. Ispirati da questo ritrovamento, i Confusional Quartet hanno deciso di farsi guidare dalla voce di Stratos e insieme ad essa far vivere nuove composizioni. Sfida stimolante per un gruppo da sempre senza cantante.

Il trio electro-prog-funk Tubax, dopo l’album d’esordio Il Mondo Stava Finendo, il disco dal vivo Live in the USA e un carico di esperienza accumulata nei vari concerti in tutto il mondo (Stati Uniti, Inghilterra, Polonia, Russia oltre ovviamente all’Italia), cattura la sua esuberante follia frenetica nelle 8 tracce che compongono il nuovo album Governo Laser. Impreziosito dalle collaborazioni di Comakid e Francesco Giovanetti (quest’ultimo ora componente fisso del gruppo), il lavoro, secondo la stessa definizione dei Tubax, è “un magma inarrestabile, astratto, genuino, sentimentale e istintivo”.

Musicista, poeta, pittore, regista teatrale, Antonio Infantino è uno degli esponenti più vitali e imprevedibili dell’arte e della cultura italiana degli ultimi 50 anni. Attivo attivo fin dagli anni ’60, ha collaborato con Dario Fo per lo spettacolo di canti popolari Ci ragiono e canto n. 2 e successivamente ha musicato il suo Arlecchino. Nel 1975 ha fondato i Tarantolati di Tricarico con cui ha esplorato e rielaborato i canti popolari lucani e, ispirandosi alla tradizione, ne ha composti di nuovi facendo uso anche di strumenti moderni, sempre su una potente base di percussioni. Nel 1997, insieme ai 99 Posse, ha riproposto La gatta mammona, uno dei suoi successi degli anni ’70. Nel 2000, il suo spettacolo Tara’n Trance, presentato al Carnevale di Venezia in Piazza San Marco, ha ottenuto grande successo di critica e di pubblico. Nel 2014 ha collaborato con Vinicio Capossela e, in quest’estate 2015, sta girando l’Italia con i Tarantati Rotanti per portare nei festival e nelle piazze l’intensità e la magia delle sue performance, allo stesso tempo colte e popolari.

La città e le sfide del domani. È questo il filo rosso che tiene insieme gli appuntamenti del primo sabato a Festareggio. A riflettere sul ruolo delle città saranno il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi, impegnato alle 21 in Piazza Grande in un dialogo sulle città e la cultura con Massimo Maisto, vicesindaco di Ferrara e Luca Braia, assessore alla Regione Basilicata e membro del comitato “Matera 2019. Capitale europea della cultura”. Reggio Emilia sarà protagonista della serata già dalle 18.30 con una conversazione informale in Piazzetta delle idee dedicata ai talenti reggiani nel campo del digitale e dell’editoria. Progetti e imprese ad alto tasso di innovazione con una naturale vocazione allo sviluppo di nuovi modelli e paradigmi, come Guglielmo, FabLab, Hurricane Start, Certhidea, Itinere, Minibombo e Imprimatur, saranno al centro dell’incontro La città delle idee, alla presenza di Valeria Montanari, assessore all’Innovazione tecnologica del Comune di Reggio Emilia.

Il centro storico di Matera, patrimonio mondiale dell'Umanità, all'imbrunire

Il centro storico di Matera, patrimonio mondiale dell’Umanità, all’imbrunire

Reggio Emilia, Matera e Ferrara. Tre città che hanno deciso di scommettere sulla cultura saranno protagoniste alle 21 in Piazza Grande di un confronto dal titolo Le città e la cultura dedicato alle diverse esperienze nella gestione e nello sviluppo di una delle risorse fondamentali per il futuro delle comunità. A fare gli onori di casa, il sindaco Luca Vecchi, in dialogo con Massimo Maisto, vicesindaco di Ferrara con delega alla cultura, Luca Braia, assessore alla Regione Basilicata e membro del comitato “Matera 2019. Capitale europea della cultura” e Caterina Policaro, componente del web team del progetto Matera.

Quello della Città dei Sassi, Patrimonio Mondiale UNESCO, è un caso di progettualità culturale riconosciuta ai massimi livelli che ha saputo costruire una strategia unitaria, in grado di mobilitare le forze di un territorio ben più vasto. Un territorio che godrà di una ribalta europea e internazionale e che si trova ora di fronte a una sfida: valorizzare la propria storia e le specificità culturali aprendosi al mondo, anche grazie alle possibilità offerte dai nuovi linguaggi della comunicazione.

Una scommessa vinta l’esperienza di Ferrara, altra città Patrimonio Mondiale UNESCO, che ha individuato nel suo essere città d’arte, cultura e turismo la sua vocazione essenziale, anche per offrire lavoro e reddito ai suoi abitanti in una complessiva buona qualità della vita. A condurre l’incontro sarà Valerio Corzani di Rai Radio3.

Al termine dell’incontro ai ritmi della Basilicata con il concerto di uno degli artisti più noti di quel territorio: Antonio Infantino, lo “sciamano” della musica popolare lucana, che sabato 22 agosto alle 22.30 insieme ai Tarantati Rotanti si esibirà in Piazza Grande.

DOMENICA BICI-GIORNATA CON FRANCESCO MOSER

Un’intera giornata dedicata alla bicicletta e alla mobilità sostenibile con un ospite d’onore che ha fatto la storia del ciclismo, Francesco Moser. Il grande campione trentino sarà il mattatore di Il mondo in bici, in programma domenica 23 agosto a Festareggio dalle 7.30 del mattino fino a tarda sera con dibattiti, competizioni sportive, momenti conviviali e lo speciale concerto dei Têtes de Bois su un palco a pedali, alimentato dall’energia degli spettatori.

Si parte di buon mattino all’Area Sport Uisp con il Cicloraduno Festareggio, sesta prova del campionato provinciale Uisp di società. Si prosegue alle 9.30 con la Gara ciclistica per giovanissimi UCI, organizzata in collaborazione con Ciclistica 2000 di Rubiera. A premiare i piccoli vincitori sarà Francesco Moser.

A seguire, alle 13, il pranzo insieme per un momento di convivialità e racconto delle grandi imprese di Moser, che sarà protagonista anche dell’appuntamento delle 18.30 al GranBar dove, intervistato da Luca Damiani di Rai Radio3, presenterà il suo libro Ho osato vincere, con un assaggio dei vini delle Cantine Moser, in particolare dello spumante metodo classico Trento Doc chiamato 51,151 come il record dell’ora che stabilito dal campione nel 1984.

 

Alle 21 in Piazza Grande si parlerà di mobilità sostenibile e di nuovi assetti urbani con il deputato PD Paolo Gandolfi, il presidente di Cyclopride Italia Ercole Giammarco e l’assessore alla mobilità del Comune di Milano Pierfrancesco Maran. Modera Luca Damiani di Rai Radio3.

A conclusione della giornata dedicata alla bici arriva a Festareggio Goodbike, lo show su due ruote dei Têtes De Bois, il primo ecospettacolo al mondo alimentato a pedali. Quella proposta dalla band folk-rock romana è un’esperienza insolita e realmente coinvolgente: un concerto in cui il pubblico, munito della propria bicicletta, è chiamato a pedalare per produrre l’energia necessaria al funzionamento dell’impianto audio e luci.

Iscrizioni per pedalare con la propria bici e far accendere lo spettacolo al numero 0522 237901.

Il programma di sabato 22 agosto

Piazza Grande

Ore 21.00 Le città e la cultura

Luca Vecchi sindaco di Reggio Emilia

Luca Braia assessore Regione Basilicata, comitato Matera 2019. Capitale europea della cultura

Massimo Maisto vicesindaco di Ferrara

Caterina Policaro web team Matera 2019. Capitale europea della cultura

conduce Valerio Corzani conduttore Rai Radio3

 

a seguire ore 22.30 Antonio Infantinoe i Tarantati Rotanti in concerto

Piazzetta delle idee

Ore 18.30 La città delle idee.Aperitivo con i protagonisti di imprese innovative reggiane nel campo dell’editoria e del digitale: MINIBOBMO, IMPRIMATUR, FABLAB, GUGLIELMO WIFI, HURRICANE START, CERTHIDEA e ITINERE

interviene Valeria Montanari assessore Comune di Reggio Emilia

conduce Paolo Pergolizzi direttore Reggio Sera

 

Ore 21.00 Dal carcere della dittatura argentina, un messaggio di speranza e futuropresentazione del libro Cielo Libre. Imaginar la libertad di e con José Luis Tagliaferro

intervengono Lino Zanichelli e Antonio Canovi, conduce Laura Pazzaglia con lettura di poesie.

Arena Spettacoli – Madiba

Ore 21.00 Tubax

Ore 22.00 CONFUSIONAL QUARTET + REVERIE

GranBar

Ore 19.00 Improvviso Trio live rock melodico

Shopping & Happening

Ore 21.00 Alta pasticceria a quattro mani: showcooking con Naausica Viani e il M° Maurizio Santin

PiadaBar

Ore 22.30 Musica con Vittorio Bonetti

Balera

Ore 21.00 I Nobili del Folk

Balli & Bally

Ore 21.00 Fuego latino sotto le stelle con la scuola Fuego Latino del M° Miguel Franco da Santo Domingo

Serata di balli caraibici: salsa, merengue, bachata, dembow e reggaeton

Animazione con balli di gruppo e spettacoli

Area Sport Uisp

Ore 21.00 Esibizione di musici, sbandieratori, giocolieri e sputafuoco a cura della Maestà della Battaglia

Ore 21.00 Il team di istruttori di Sestocontinente ti accompagnerà attraverso filmati e tecniche di immersione sott’acqua

Bimbolandia

Laboratori creativi, truccabimbi, palloncini sagomati, giochi, servizio di babyparking per bimbi da 3 a 12 anni

a cura di L’Acchiappasogni

Il programma di Domenica 23 agosto

Area Festa Il mondo in bici

Giornata della mobilità sostenibile e della rigenerazione urbana

Ore 9.30 Primo trofeo Festareggio. Gara ciclistica giovanissimi UCI

in collaborazione con Ciclistica 2000 di Rubiera Ore 12.00 Premiazioni con Francesco Moser Ore 13.00 Pranzo con Francesco Moser e i suoi vini Ore 15.30 Attività ciclistiche

 

Gran Bar Il mondo in bici

Ore 18.30 Aperitivo con Francesco Moser

Presentazione del libro Ho osato vincere con intervista di Luca Damiani conduttore Rai Radio3, a seguire degustazione dei vini delle Cantine Moser

Piazza Grande Il mondo in bici

Ore 21.00 Mobilità sostenibile e nuovi assetti urbani

Paolo Gandolfi deputato PD

Pierfrancesco Maran assessore Mobilità Comune di Milano

modera Luca Damiani conduttore Rai Radio3

a seguire ore 22.30 Têtes de bois

in GOODBIKE concerto su palco a pedali

iscrizioni per pedalare con la propria bici e far accendere lo spettacolo tel. 0522-237901

Piazzetta delle idee

Ore 21.00 Presentazione del film Pullman 16 – Storie intorno ai Viaggi della Memoria di e con Silvia Degani e Paolo Borciani

Italia/Polonia 2015, 53 min.

intervengonoMatthias Durchfeld Istoreco, Margherita Becchetti autrice, Antonio Mammi docente liceo Moro, Elena Montorsi viaggiatrice2009.

CoordinaMattia Mariani Telereggio

Arena Spettacoli – Madiba

Ore 16.30 Meeting People Is EasyGang Of Four, Thegiornalisti, Jennifer Gentle, Iosonouncane, Wow, Moro, Felpa

Avamposto – Ristoro sonoro

Ore 21.30Unmixed: N.O.I.A.

musica fuori menù

Shopping & Happening

Ore 20.00 Legumi… dall’antipasto al dolce: corso di cucina con Annalisa Malerba

10 persone tra il pubblico potranno mettere le mani in pasta

Balera

Ore 21.00 Maurizio Guizzinati

Balli & Bally

Ore 21.00 Presentazione stagione sportiva della Polisportiva Circolo Arci Tunnel

a seguire dj set con Miguelbaba

Area Sport Uisp Il mondo in bici

Ore 7.30 Cicloraduno Festareggio – 6ª prova campionato provinciale Uisp di società

 

Ore 21.00 Torneo di biliardino misto a coppie fisse

Ore 21.00 Il team di istruttori di Sestocontinente ti accompagnerà attraverso filmati e tecniche di immersione sott’acqua

Bimbolandia

Laboratori creativi, truccabimbi, palloncini sagomati, giochi, servizio di babyparking per bimbi da 3 a 12 anni

a cura di L’Acchiappasogni

 

 

 

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.