A1, dodici ore d’inferno tra Piacenza e Parma. Incidenti spaventosi, una donna morta e tre feriti, migliaia di auto bloccate, malori

Incidenti stradali: 13 km di coda su A1 in Emilia

7/8/2015 – Autostrade per l’Italia comunica che alle ore 12 sulla A1 Milano – Napoli è stato riaperto il tratto tra l’allacciamento A1/A21 e l’all. A1/A15 in direzione di Bologna, precedentemente chiuso a causa di due gravi e complessi incidenti avvenuti nel corso della notte.
In precedenza, dalle ore 9:00, era stato attivato uno scambio di carreggiata per consentire il deflusso dei veicoli in coda.
Nel primo incidente, avvenuto poco prima di mezzanotte all’altezza del km 102, sono rimasti coinvolti più mezzi pesanti e una autovettura. Una persona è deceduta ed è stato necessario chiudere il tratto tra l’allacciamento con la A15 e Parma.
Successivamente, intorno all’1.30, si é verificato un tamponamento in coda al primo incidente, regolarmente segnalato, con il coinvolgimento di tre mezzi pesanti e un’autovettura. In questo secondo evento uno dei mezzi pesanti che trasportava maiali vivi si è ribaltato occupando gran parte della carreggiata con dispersione del carico. Inoltre, dei tre occupanti dell’autovettura coinvolta, due sono stati soccorsi in condizioni gravi, il terzo (una bambina) é rimasta ferita in modo lieve.
Gli utenti coinvolti all’interno del tratto chiuso sono stati assistiti sin dalle prime ore dal personale Aspi e della Protezione Civile‎, subito coinvolta, con distribuzione di acqua refrigerata.
Alle ore 6:30 circa, in ragione degli alti volumi di traffico previsti per la mattinata di oggi, al fine di contenere i disagi all’utenza e consentire l’utilizzo di un percorso alternativo di lunga percorrenza completamente autostradale la chiusura è stata anticipata all’allacciamento A1/A21.
Attualmente il deflusso dei veicoli in coda procede attraverso un’operazione di “safety car” condotta dalla Polizia Stradale.
In direzione sud si registrano circa 6 km di coda all’altezza di Piacenza e 9 km all’altezza di Fidenza.
In alternativa è possibile seguire i seguenti percorsi alternativi:
per chi è già in viaggio sulla A1 in direzione di Bologna seguire per la A21, poi proseguire per A7, A12, A11, con successivo rientro in A1 all’altezza di Firenze.
Per chi è in partenza da Milano verso Bologna percorrere la A4 fino al bivio con la A22 per poi proseguire sulla stessa autostrada in direzione sud fino al bivio con la A1.
Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati tramite: i notiziari “my way” in onda sul canale 501 di SKY Meteo24; sulla app my way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple‎; sul sito autostrade.it;
su RTL 102.5; su Isoradio 103.3 FM; attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il Call Center Autostrade al numero 840.04.21.21.

(fonte: Autostrade per l’Italia)

7/8/2015 – Continuano le code e i rallentamenti nel tratto emiliano sull’Autosole. Ecco il bollettino diramato alle 13,43 da Autostrade per l’Italia.

Coda

Barberino di Mugello-Roncobilaccio – Coda (Km 242.3 – direzione: Bologna) Coda di 5 km  tra Barberino di Mugello e Roncobilaccio per veicolo in avaria (07/08/2015 13:43)
Traffico Intenso Code a tratti
Parma – Code a tratti (Km 102 – direzione: Milano) Code a tratti  tra Parma e Bivio A1/A15 Parma-La Spezia per traffico intenso (07/08/2015 13:40)
Traffico Intenso Code a tratti
Parma-Terre di canossa – Campegine – Code a tratti (Km 124.4 – direzione: Bologna) Code a tratti  tra Bivio A1/A15 Parma-La Spezia e Terre di Canossa – Campegine per traffico intenso (07/08/2015 13:33)
Incidente Coda
Piacenza-Fiorenzuola – Coda (Km 73.9 – direzione: Bologna) Coda di 3 km tra Bivio A1/Fine Complanare Piacenza e Bivio A1/Diramazione Fiorenzuola per incidente (07/08/2015 12:55)
Traffico Intenso Traffico Rallentato
Reggio Emilia-Modena – Traffico Rallentato (Km 155.3 – direzione: Bologna) Traffico Rallentato  tra Reggio Emilia e Bivio A1/A22 Modena-Brennero per traffico intenso (07/08/2015 13:44)
 Traffico Rallentato
Rioveggio-Pian del Voglio – Traffico Rallentato (Km 237.2 – direzione: Firenze) Traffico Rallentato  tra Rioveggio e Pian Del Voglio (07/08/2015 13:02)

7/8/2015 – Sarebbe imminente  la riapertura del tratto dell’Autosole tra il bivio con la A21 Torino-Brescia e Parma, chiuso per due incidenti avvenuti questa notte che hanno provocato una vittima, tre feriti e lunghe code, con migliaia di automezzi bloccati sotto il sole con il ribaltamento di mezzi pesanti e serie ripercussioni anche sulla via Emilia. Lo rende noto sul proprio sito la società Autostrade per l’Italia.

Sono già più di dieci gli interventi registrati dalla centrale operativa del 118 di Parma per colpi di calore o malori lungo il tratto dell’Autostrada del Sole interessato dalle lunghe code per gli incidenti stradali della scorsa notte.

Ci sono  13 km di coda in direzione sud, che stanno defluendo attraverso uno scambio di carreggiata,  all’interno del tratto chiuso dell’A1 tra il bivio con la A21 e  Parma, dopo il duplice incidente che nella notte ha coinvolto  auto e mezzi pesanti, provocando un morto, tre feriti e il  blocco della circolazione verso sud.

Una coda di 7 km si è formata in mattinata sulla carreggiata nord dell’Autosole, tra Parma e Fidenza verso Milano, per le auto che rallentano all’altezza degli incidenti che hanno bloccato la circolazione in direzione opposta. Verso sud, tra Fiorenzuola e il bivio A15-A1 la coda attorno alle 11 era superiore agli undici chilometri. Incidenti stradali: 13 km di coda su A1 in Emilia

Il primo incidente è avvenuto poco prima delle 24 all’altezza del km 102, e ha coinvolto un’auto e più mezzi pesanti: é stato necessario chiudere il tratto tra l’allacciamento con la A15 e Parma. All’1.30 si é poi verificato un tamponamento in coda al primo incidente, con il coinvolgimento di tre mezzi pesanti e un’auto: il mezzo pesante che trasportava maiali vivi si è ribaltato occupando gran parte della carreggiata con dispersione del carico. Dei tre occupanti dell’auto coinvolta, due sono stati soccorsi in condizioni gravi, il terzo – una bambina – é rimasta ferita in modo lieve. Autostrade per l’Italia consiglia agli utenti già in viaggio sulla A1 in direzione di Bologna di seguire per la A21, poi proseguire per A7, A12, A11, con successivo rientro in A1 all’altezza di Firenze. Agli utenti non ancora in viaggio e diretti verso Bologna viene consigliato di ritardare le partenze, o in alternativa di percorrere la A4 fino al bivio con la A22, per poi proseguire sulla stessa autostrada in direzione sud fino al bivio con la A1. Sul luogo dell’incidente sono ancora in corso le operazioni di messa in sicurezza e recupero dei maiali dispersi da parte dei veterinari dell’Asl e di imprese specializzate, oltre alle attività di rimozione dei mezzi coinvolti. Impegnata anche la Polizia municipale di Parma. Pesanti ripercussioni sulla circolazione anche sulla via Emilia in direzione sud. Fin dal primo incidente – spiega Autostrade – è stata attivata la distribuzione di acqua agli utenti in coda da parte del personale della Protezione Civile e della Direzione secondo Tronco di Milano di Autostrade per l’Italia.

Be Sociable, Share!

2 risposte a A1, dodici ore d’inferno tra Piacenza e Parma. Incidenti spaventosi, una donna morta e tre feriti, migliaia di auto bloccate, malori

  1. rasputin Rispondi

    07/08/2015 alle 14:29

    caro direttore: del rio porta sfiga l’ho sempre sostenuto. Tutto il culo che ha avuto da guardavetrini al policlinico di modena a ministro li si sta rivoltando contro ora che comanda le infrastrutture…incidenti mostruosi sulla a1 a24 aeroporti che bruciano ponti che crollano montagne che si disintegrano….il fato mom lo vuole!! la piscina di piazza della vittoria piscina verde e paludose e’ li’ per testimoniarlo…graziano!!! vattene dala politica torna a pascolare le pecorelle smarrite!!

    • Pierluigi Rispondi

      07/08/2015 alle 15:24

      Belìn Rasputin, forse ti dimentichi del ministro dei trasporti Burlando (ci tocchiamo ancora). Delrio al confronto è un amuleto portafortuna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.