Nuovi revisori alla Manodori. Esce di scena Giancarlo Attolini, è Poldi Allai il nuovo presidente del collegio

È stato eletto oggi il nuovo Collegio dei Revisori della Fondazione Manodori. Esce di scena il presidente Giancarlo Attolini, legato a doppio filo alla precedente amministrazione provinciale di Reggio Emilia, l’amministratore che ha dichiarato il fallimento della società Montefalcone.

Nel Collegio della Manodori sono stati riconfermati Azio Barani e Massimiliano Stradi ed è stato nominato Cristian Poldi Allai come presidente del Collegio, in sostituzione di Giancarlo Attolini.

 Il collegio dei revisori ha funzioni di organo di controllo e una durata di tre anni. Vigila sull’osservanza della legge, dello statuto e sulla corretta amministrazione. È composto da un presidente e due membri, scelti tra i cittadini che sono in possesso di requisiti di onorabilità e professionalità previsti dalla legge per l’esercizio del controllo legale dei conti. I revisori partecipano alle riunioni del consiglio d’amministrazione e del consiglio generale.

 “I membri eletti sono revisori legali dei conti – sottolinea una nota della Manodori-  collaborano con autorevoli riviste di settore e hanno una consolidata esperienza in organi di controllo di enti e società, pubbliche e private, e organizzazioni no profit”.

 Il presidente Gianni Borghi e i consiglieri della Fondazione Manodori hanno ringraziato Giancarlo Attolini, presidente del Collegio uscente, ed espresso “apprezzamento per il lavoro svolto in questi anni, l’impegno costante e la professionalità manifestata in numerose occasioni e in passaggi complessi della vita dell’ente”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.