“L’area Pala Arbor -Unieco è indecente. La Giunta si arrampica sugli specchi per non sistemarla”

di Mauro Melli*
12/6/2015 – Il Pala Arbor doveva essere il fiore all’occhiello di Novellara: le amministrazioni passate di  Novellara tenevano in modo particolare a realizzare questo nuovo palazzetto  dello sport in accordo con un privato e l’Unieco.
I primi passi vennero mossi nel 2007 ma da anni l’area assomiglia di più ad  un vero e proprio abuso edilizio posto all’ingresso del paese;  i responsabili sono da ricercare nell’amministrazione locale che all’atto della  stipula della convenzione con il privato non si preoccupò di inserire clausole a  tutela e per l’eventuale ripristino del territorio qualora il progetto avesse  subito degli arresti dovuti alla crisi economica.
Per questo motivo a tutela del decoro urbano nel consiglio comunale di  giovedì scorso ho presentato un emendamento al bilancio che chiedeva:
In  occasione della realizzazione della ciclo pedonale Novellara – S. Giovanni si  chiede di utilizzare alcune migliaia di euro della cifra totale di 475.000€  (ricavabili dai ribassi d’asta) per riassettare l’area ex Pala Arbor. Da anni il  degrado dell’area è evidente essendo alle porte del paese, pertanto si chiede  all’amministrazione di contattare la proprietà per arrivare ad un accordo fra le  parti e rendere accettabile la zona in questione.”

Novellara l'area del Pala Arbor in abbandono

Novellara l’area del Pala Arbor in abbandono

La risposta della maggioranza mi  ha stupefatto ed indignato in quanto, mai successo prima, la giunta ha approvato  pochi giorni fa la delibera nr. 84 per respingere gli emendamenti al bilancio,  esautorando così il consiglio comunale delle sue funzioni e motivando il diniego  al la mia legittima richiesta nel seguente modo:
Riassetto  Pala Arbor: l’intervento richiesto non stima l’entità dell’eventuale spese a  carico del bilancio comunale per l’intervento di riassetto da recuperare tra le  risorse per la ciclabile Capoluogo – San Giovanni e pertanto si esprime, parere  NON FAVOREVOLE  poichè non è specificato l’intervento di bilancio e  l’importo cui destinare lo storno di spesa” .
In sostanza l’amministrazione si arrampica sugli specchi  cercando un appiglio tecnico-contabile per giustificare il suo accanimento nei  confronti del sottoscritto, non è possibile che a fronte di un bilancio di 26  milioni di Euro non si riesca a recuperarne pochi migliaia per spianare l’area e  sanare una situazione indegna per il paese.
(*consigliere Lega Nord  Novellara)
Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.