Due Giugno: le celebrazioni in città. Medaglie d’onore agli ex deportati nei lager nazisti. A Reggiolo cittadinanza onoraria al 121° artiglieria

1/6/2015 – Domani Martedì 2 giugno, Festa della Repubblica (69° anniversario del referendum istituzionale del 1946), oltre alle celebrazioni tradizionali, in Prefettura a Reggio Emilia è in programma un momento di alto significato simbolico, durante il quale saranno consegnate le medaglie d’onore ai deportati e internati dei lager nazisti nella Seconda guerra mondiale.

Le celebrazioni saranno aperte alle ore 9.45 dalla sonata a distesa della campana della Torre civica a cura dell’Unione campanari reggiana: alle ore 10, in piazza Prampolini, cerimonia dell’Alzabandiera sulle note dell’Inno di Mameli, suonato dalla banda Filarmonica Città del Tricolore, darà il via alla cerimonia. Dopo la lettura del messaggio del presidente della Repubblica Sergio Mattarella da parte del prefetto di Reggio Emilia Raffaele Ruberto, interverranno il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi e il presidente della Provincia Giammaria Manghi.

Le celebrazioni si sposteranno poi in Prefettura (corso Garibaldi), dove, alle ore 11, saranno conferite le onorificenze al Merito della Repubblica Italiana e consegnate le medaglie d’onore ai deportati ed internati nel lager nazisti.

 Tutte le iniziative in programma sono promosse  da Comune  e Provincia di Reggio Emilia, Prefettura di Reggio Emilia, Comitato Democratico Costituzionale e Ufficio scolastico provinciale.

 Nel corso della stessa giornata, è prevista l’apertura straordinaria del Museo del Tricolore, in piazza Prampolini 1, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19 (ingresso gratuito). È inoltre prevista l’apertura straordinaria, dalle 11 alle 13, dei giardini del Palazzo del Governo (Prefettura) e dei saloni di rappresentanza.

Per i residenti nel comune di Reggio Emilia sarà infine possibile visitare gratuitamente, dalle ore 10 alle 20, le mostre di Fotografia Europea.

REGGIOLO

Una giornata ricca di eventi per la Festa della Repubblica anche a Reggiolo. Le celebrazioni ufficiali, a partire dalle ore 10 in piazza Martiri, si apronocon  la sfilata del Tricolore a cura del Lions club Rocca Falcona; poi il ricordo dei caduti, la lettura e consegna della Costituzione ai ragazzi di terza media, e un momento veramente straordinario: consegnata la cittadinanza onoraria al 121esimo Reggimento artiglieria contraerei Ravenna per il grande aiuto e sostegno offerto a Reggiolo durante il terremoto del maggio 2012. Una decisione ad alto valore simbolico per ringraziare i militari che hanno sostenuto l’intera comunità e tutti gli sfollati. Sulla pergamena della cittadinanza onoraria, che sarà consegnata nel corso della celebrazione ufficiale dal sindaco Roberto Angeli, si legge la seguente motivazione:

Nel maggio del 2012 e per tutti i tre mesi successivi, gli artiglieri contraerei del 121° Reggimento, animati dal loro spirito di servizio nei confronti dell’Italia, da una spiccata generosità e da un elevato spirito di sacrificio, si prodigavano in diuturni pattugliamenti nel Comune di Reggiolo, per impedire l’insorgere della microcriminalità ed infondere sicurezza alla cittadinanza colpita da una tremenda calamità naturale.

I militari, dotati di straordinaria caratura morale, militare e professionale, hanno messo in luce un’encomiabile versatilità di impegno, operando anche come cellula di primo intervento in contrasto al fenomeno dello sciacallaggio.

A Reggiolo, uno dei Comuni più colpiti dal sisma, gli artiglieri contraerei del 121° Reggimento hanno dato un chiaro esempio delle più belle virtù del popolo italiano, contribuendo in modo eccezionale alla ricostruzione e alla messa in sicurezza della città.

Per tutte queste motivazioni io Roberto Angeli, Sindaco, conferisco agli artiglierei contraerei del 121° Reggimento la cittadinanza onoraria del Comune di Reggiolo”.

Ma gli appuntamenti della giornata non saranno solo istituzionali. Nel giorno della Festa della Repubblica si terrà la 10ma edizione di “Gioca Reggiolo”, la manifestazione per i più piccoli ideata dal Comitato genitori di Reggiolo e organizzata dalla Pro loco. Per tutta la giornata, in piazza Martiri, si terranno spettacoli teatrali, animazioni, giochi e laboratori creativi. Si comincia alle ore 9 con il IX Concorso di pittura per ragazzi “I Colori del mio paese: su quali ali vorresti volare? Rappresenta il sogno fantastico”. Alle 9.30, al parco Sartoretti, esibizioni del Judo club Reggiolo Asd. Per tutta la mattinata, nella piazza del paese, lo sport sarà protagonista con esibizioni e giochi.

Nell’ambito delle celebrazioni per il IX centenario della morte di Matilde di Canossa, alle 14.30 all’Auditorium “Aldo Moro”, un appuntamento tutto dedicato agi studenti con la presentazione degli elaborati dell’Istituto comprensivo che hanno partecipato al bando regionale e comunale “Matilde contessa e regina” e premiazione delle classi vincitrici. All’evento saranno 300 alunni delle classi elementari e medie oltre ai loro insegnanti.

Nel pomeriggio, alle ore 16, appuntamento con la mostra degli elaborati dei ragazzi di Crea-Re, creatività a Reggiolo a cura di Pro.di.gio. Alle 16.45, sempre all’Auditorium, l’iniziativa “Ascoltare i luoghi, bambini e bambine in dialogo con gli spazi pubblici”, un percorso di continuità orizzontale per le scuole dell’infanzia del territorio di Reggiolo, in collaborazione con Comune, istituto comprensivo e Azienda Servizi Bassa Reggiana.

Durante la manifestazione sarà attivo il punto ristoro di piazza Martiri che servirà lasagne, crespelle, gnocco fritto e prosciutto crudo, pizza al taglio e dolci. Dalle 10 sarà pronto il pane appena sfornato dall’Ati e dalle 19 “Pizza in piazza”.

 

 

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.