La Reggiana brinda ad Alessandria
Tre punti d’oro firmati da Nardi e Pellegrini

DI PAOLO COMASTRI

Paolo Comastri

XX/IX/MMXXII – Nella quarta giornata di serie C la Reggiana sbanca per 2 – 0 lo stadio “ Giuseppe Moccagatta “ di Alessandria e porta a casa tre punti d’oro con il, quasi, eurogol di Filippo Nardi e il raddoppio di Jacopo Pellegrini.

Partita davvero in chiaro scuro con un gran primo tempo ma con una seconda frazione di gioco….preoccupante se non fosse per le assenze che ancora complicano il calendario dei granata; vedi un centrocampo senza il suo faro Luca Cigarini e l’attacco senza l’attesa punta Montalto.

Il gol che ha sbloccato il match è stato opera di Nardi, che su una respinta avversaria è arrivato velocissimo spedendo la sfera in rete con un bel destro rasoterra.

Il raddoppio è arrivato allo scadere del recupero del secondo tempo: passaggio filtrante di Sciaudone per Varela, che poi ha servito Pellegrini che ha così firmato il secondo gol personale nelle ultime due partite.

I granata sono partiti decisi, mettendo duramente alla prova i “ grigioni” di casa peraltro incapaci di penetrare la metà campo granata. Protagonista Rosafio, che in più occasioni si è fatto trovare al posto giusto nel momento giusto facendo tremare la curva avversaria.

La Reggiana ha sempre attaccato in verticale cercando la profondità, avendo la certezza sia sulle fasce di un ritrovato Guiebre, in panchina domenica scorsa per qualche fastidio fisico, e Guglielmotti che in attacco del duo Lanini-Rosafio.

I piemontesi nella prima frazione di gioco hanno provato ad aumentare il ritmo con passaggi corti e veloci, che non hanno però avuto l’effetto sperato. Ad un quarto d’ora dalla fine è sorto il primo serio problema per la Reggiana: Rozzio ha abbandonato il campo per dei forti dolori alla coscia e al suo posto Diana ha dovuto far entrare Hristov. 

La preoccupazione è presto svanita grazie al gol del vantaggio di Nardi al 41’ con un destro rasoterra che ha spiazzato la difesa dell’Alessandria convinta di chiudere in parità il primo tempo.

Al rientro in campo mister Rebuzzi ha voluto puntare sulla velocità mettendo in campo Filip e Ghezzi.

Nei primi minuti subito due vere occasioni per l’Alessandria, entrambe con Galeandro.

I granata hanno avuto più possesso di palla, ma non sono riusciti a creare tante occasioni come nella prima frazione di gioco.

Come era facile prevedere il nervosismo è sceso in campo: tre cartellini gialli in tre minuti, purtroppo due per la Reggiana; cosa questa che ha costretto mister Diana ad effettuare due cambi puntando tutto sull’attacco.

Tanti, troppi, gli errori tecnici commessi dalla Reggiana che a 5 minuti dalla fine si è mostrata visibilmente stanca, ma che grazie a Jacopo Pellegrini è riuscita a realizzare un altro gol importante allo scadere del recupero del secondo tempo.

Granata in campo sabato alle 17.30 contro il San Donato Tavarnelle sul campo di casa.

Per la cronaca il San Donato Tavarnelle rappresenta le località di San Donato in Poggio e Tavarnelle Val di Pesa, frazioni del comune di Barberino Tavarnelle nella città metropolitana di Firenze.

Nata come associazione sportiva dilettantistica nel 2006 dalla fusione tra A.C. San Donato e A.C. Libertas Tavarnelle, ha progressivamente scalato le divisioni amatoriali fino a raggiungere il professionismo: nella stagione 2021-2022 ha infatti vinto il proprio girone di Serie D, conquistando la promozione in Serie C.

IL TABELLINO

ALESSANDRIA – REGGIANA 0-2

Marcatori: Nardi al 41′, Pellegrini al 94′.

ALESSANDRIA (4-2-3-1)  Marietta; Nichetti, Mionic, Lombardi (Pagani al 70′), Sylla (Filip al 46′), Galeandro (Nepi al 69′), Nunzella, Rota, Sini, Baldi, Ascoli (Ghiozzi al 46′). A disposizione: Dyzeni, Liverani, Podda, Costanzo, Checchi, Perseu, Bellucci, Speranza. Allenatore: Fabio Rebuffi.

REGGIANA (3-5-2) Turk; Cauz, Rozzio (Hristov al 31′), Rossi (Sciaudone al 61′), Rosafio (Varela al 61′), Lanini (Pellegrini al 77′), Luciani, Guiebre, Muroni, Nardi (D’Angelo al 77′), Guglielmotti. A disposizione: Voltolini, Libutti, Laezza, Cremonesi, Orsi, Nicoletti. Allenatore: Aimo Diana.

Arbitro: Giuseppe Collu di Cagliari. Assistenti: Nicole Tinello di Rovigo e Marco Cerilli di Latina. Quarto ufficiale: Dario Di Francesco di Ostia Lido.

Note- Ammoniti: Galeandro (A) 56′ st, Nardi (R) 58′ st, Filip (A) 72′ st, Sciaudone (R) 74′ st, Muroni (R) 75′ st, Nepi (A) 86′ st. Angoli 1-3 primo tempo, 1-1 secondo tempo. Recupero: 1′ primo tempo, 4′ secondo tempo.

I risultati della quarta giornata del campionato del girone B di serie C

Ancona-Gubbio 0-1, Carrarese-Virtus Entella 3-1, Fermana-Cesena 2-0, Fiorenzuola-Lucchese 1-0, Pontedera-Vis Pesaro 1-1, Rimini-Olbia 3-0, S.D. Tavarnelle-Recanatese 0-0, Siena-Aquila Montevarchi 1-0, Torres-Imolese 0-0, Alessandria-Reggiana 0-2.

La classifica dopo la quarta giornata del girone B di serie C

Carrarese 12; Siena, Gubbio 10; Reggiana 9; Vis Pesaro 8; Rimini 7; Entella Fiorenzuola 6; Ancona, Fermana, S.D. Tavarnelle 5; Lucchese, Cesena, Olbia, Imolese 4; Pontedera, Recanatese 3; Torres 2; Aquila Montevarchi 1; Alessandria 0. 

Paolo Comastri

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.