Alpini di tre regioni al Cerreto : omaggio al percorso monumentale dei cippi commemorativi

DI PAOLO COMASTRI

11/8/2022 – Anche quest’anno non è mancato l’appuntamento con gli Alpini a Cerreto Laghi per celebrare il percorso dei monumenti di Largo delle Brigate e Divisioni alpine; in poco tempo è diventato un appuntamento tradizionale e soprattutto unico in Italia perché nato intorno alla posa di alcuni massi rievocativi che rendono omaggio alle truppe alpine.

Si conferma quindi la funzione “cerniera” di Cerreto Laghi e del suo valico che si trova al confine di tre regioni d’Italia e spesso è scelta come località di incontro; in questo caso, incontro di diverse Brigate, Alpine per la precisione. Il percorso monumentale è  costituito da un masso di arenaria, affiorato proprio al passo del Cerreto durante alcuni lavori di scavo, con le insegne delle sei divisioni che hanno combattuto su diversi fronti durante il secondo conflitto mondiale: Taurinense, Tridentina, Julia, Cuneense, Pusteria e Alpi Graie.

A questo sono stati aggiunti sei enormi massi, di ottanta quintali di peso l’uno, dedicati a ciascuna delle Brigate fondate dopo il 1945: Julia, Orobica, Taurinense, Tridentina e Cadore; denso di significato il fatto che la provenienza di ciascun masso è relativa alla zona geografica di appartenenza della Brigata cui è intitolato.

Grazie all’interessamento dell’Alpino Piergiorgio Belloni del Gruppo di Fivizzano, Sezione Alpi Apuane, infaticabile organizzatore della cerimonia di Cerreto Laghi, da quest’anno è stata apposta una bellissima stele marmorea bianca con impressa la Preghiera dell’Alpino; una sorta di sacrario in onore e memoria del sacrificio degli Alpini delle Valli Toscane e Reggiane.

In totale, quindi, otto ceppi commemorativi disposti, uno in fila all’altro, nelle immediate vicinanze della chiesetta della Madonna della Neve, edificata in memoria dei Caduti alpini delle province di Massa e Reggio.

Il percorso è stato costruito su decisione e impegno dell’allora comune di Collagna, ora Ventasso, e il supporto delle sezioni alpine di Reggio Emilia  e Fivizzano.

A Cerreto Laghi presenti il consigliere nazionale ANA Enzo Paolo Simonelli, il coordinatore della protezione civile del 4° raggruppamento Sauro Lambruschi, i Vessilli delle sezioni di Francia, Vicenza, Reggio Emilia, Modena, Pisa Lucca Livorno e la presenza dei tantissimi gagliardetti dei gruppi.

Ha officiato la S. Messa Mons. Antonio Vigo, Ammiraglio, Protonotario Apostolico già Ispettore del Servizio Assistenza Spirituale per la Marina Militare e Vicario Episcopale per le Forze Armate del Sud Italia e Isole ; ha accompagnato la cerimonia religiosa il Coro S. Giorgio di Filattiera con un soprano davvero superlativo, peraltro moglie del Maestro della banda di Moncigoli, Lombardi, anche lui Alpino in congedo della Fanfara della Brigata Taurinense.

Presente all’evento anche il neo sindaco del comune di Ventasso Enrico “ Chicco “ Ferretti.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.