Tregua di sera nell’inferno meteo
Violento temporale spazza il reggiano: alberi crollati sulle strade
Domenica il giorno più duro: 38,8° al San Lazzaro

4/7/2022 – Questa sera tra le 19,30 e le 20 un violento temporale e forti raffiche di vento hanno spazzato buona parte della provincia di Reggio Emilia. Grandine nel parmense. I Vigili del fuoco hanno compiuto decine di interventi, soprattutto per alberi abbattuti sulle strade a Sant’Ilario, Cadelbosco Sopra, Poviglio, Lentigione e Guastalla. Alcuni interventi anche in città a Reggio.

A Poviglio la Protezione Civile è intervenuta con gli agenti della Polizia Bassa Reggiana per lo sgombero di rami e tronchi dalle carreggiate dove domani è previsto il passaggio del Giro d’Italia Donne.

Le precipitazioni di stasera hanno “rotto” quella che era annunciata come la giornata più calda, a Reggio e in provincia, del 2022. E comunque le previsioni macro annunciano a partire dal giorno 7 una mitigazione di questa estate infernale con l’ingresso nell’area mediterranea dell’anticiclone delle Azzorre, grande desaparecido degli ultimi anni.

In ogni caso, nella giornata di domenica è stato battuto il record del 2022, con la temperatura massima di 38,8° registrata dalla stazione meteo Unimore al Campus San Lazzaro.

In un bilancio meteo diffuso oggi, l’Osservatorio Geofisico Unimore paragona l’estate anticipata del 2022, iniziata a maggio, all’estate del 2003 il cui caldo venne definito “Hyperestremo”. Al momento le temperature medie sono seconde solo a quella estate, mentre le precipitazioni sono inferiori al 2003, “ma l’anno scorso e in altri anni la siccità fu anche peggiore”.

Nel dettaglio, la temperatura media di giugno 2022 risulta a Modena Osservatorio Geofisico di 26.5°C, superiore di 2.9°C alla media 1991-2020 e seconda solo al giugno del 2003, che ebbe una temperatura media di 27.5°C. Nel 2022, così come nel 2003, il caldo iniziò però fin da maggio e nel bimestre di “estate anticipata” maggio-giugno 2022 la temperatura media è stata di 23.9°C. Anche in questo caso siamo secondi al 2003, che ebbe una media nel bimestre maggio-giugno di 24.4°C. Il numero di “giorni caldi”, ossia con temperatura massima maggiore o uguale a 30°C, è stato pari a 23 nel bimestre e a 25 nel maggio-giugno 2003.

Piogge:

La situazione di quest’anno vede 25 mm a giugno e 58.7 mm a maggio, per un complessivo nel bimestre di 83.7 mm. Nel 2003 invece si misurarono 50.2 mm a maggio e 31.6 mm a giugno per un complessivo di 81.8 mm. Maggio, insomma, in entrambi gli anni ha attenuato i danni della siccità, che emerge maggiormente ampliando l’orizzonte temporale ai primi sei mesi dell’intero anno. Sono stati misurati 228.3 mm di precipitazione nel 2022, con un deficit pluviometrico del 30% rispetto alla media 1991-2022. La situazione è peggiore di quella del 2003, che vide 274.2 mm caduti nei primi 6 mesi dell’anno. Da notare comunque che la siccità peggiore si ebbe in altre due annate: nei primi sei mesi del 2019 si misurarono 178.6 mm di precipitazione mentre nel 2012 si misurarono 172.6 mm. Prendendo i dati della climatologia locale, a Modena dovrebbero cadere 325.3 mm.


Che tempo farà i prossimi giorni?

Ieri domenica 3 luglio 2022 si è registrato quello che finora è il giorno più caldo del 2022, con una temperatura massima di 36.1°C in Osservatorio e di 37.8°C a Modena Campus Dief, ancora peggio a Reggio Emilia con ben 38.8°C. E oggi potremmo anche superare questi valori.

Seguirà qualche giorno con alte temperature al di sopra delle medie stagionali, massime fino a 35°C ma anche primi locali temporali di calore. Per giovedì – affermano i meteorologi dell’Osservatorio Geofisico di Unimore – del potrebbe esserci una svolta relativamente fresca, con un calo delle temperature di 6-7 gradi e il passaggio di temporali anche forti nella seconda parte della mattinata. Non è però la fine dell’estate, il calo termico non farà altro che riportare le temperature nella media stagionale. Il sollievo sarà temporaneo perché da venerdì di nuovo il termometro salirà con ipotesi di altre ondate di caldo a fine mese

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.