Le stelle del Quartetto Diotima ai chiostri di San Pietro
Schubert, von Zemlinsky e una prima italiana di Mario Lanza

17/6/2022 – Il Quartetto Diotima venerdì 17 giugno, alle ore 21.30, ai Chiostri di San Pietro conclude il ciclo dei concerti singoli della Casa del Quartetto, prima del gran finale di sabato 18 giugno.

Il Quartetto Diotima è uno degli ensemble da camera attualmente più richiesti al mondo. Creato nel 1996 da diplomati del Conservatorio Nazionale Superiore di Musica di Parigi (Conservatoire National Supérieur de Musique de Paris), si esibisce regolarmente nelle migliori sale e serie di concerti del mondo. Nel 2021-viene nominato “Artist-in-Residence” dalla Università di Chicago.

Il Quartetto Diotima

Ha partecipato in qualità di tutor al programma di residenza artistica di alta formazione per giovani quartetti d’archi della Fondazione I Teatri, con Max Mara partner esclusivo, e venerdì 17 giugno alle ore 21.30 proporrà  un programma che va dal Quartetto n. 6 in re maggiore D 74 di Franz Schubert, al Quartetto n. 1 op. 4 di Alexander von Zemlinsky, fino a una rara interpretazione di quattro composizioni di Mauro Lanza: la prima italiana di Aether is a haunted place (2017-2021) per quartetto d’archi ed elettronica, eseguito per la prima volta lo scorso anno, The 1987 Max Headroom Broadcast Incident (2017), The 1987 Max Headroom Broadcast Incident (2017) e The Voices didn’t Stop After the War (2021).

Il programma della Casa Del Quartetto ha coinvolto anche il Quartetto Kuss, nel ruolo di quartetto docente, e insieme al Quartetto Diotima, hanno condiviso ore studio e confronto con i giovani quartetti Cibele, dal Portogallo, Dianthus, dal Belgio,  Eridàno, italiano e Kandinsky, austriaco, che hanno avuto modo di lavorare anche con Francesco Filidei, il tutor artistico della Casa e con i due compositori ospiti – Luca Antignani e Giulia Lorusso – cui sono stati commissionati due brani che saranno eseguiti in prima assoluta la sera finale, prevista sabato 18 giugno ai Chiostri di San Pietro, alle 21.30 (con ingresso libero su prenotazione).

Eventuali biglietti rimasti invenduti saranno acquistabili anche presso le sedi esterne a partire da un’ora prima l’inizio dei concerti.

In caso di maltempo i concerti si svolgeranno ugualmente, presso le sedi di concerto, nella Sala degli Specchi del Teatro Municipale Valli e al Teatro Cavallerizza. Tutti gli aggiornamenti su www.iteatri.re.it.

La Casa del Quartetto ha il patrocinio della Regione Emilia Romagna e il sostegno della Camera di Commercio.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.