Spacciatore clandestino passa davanti alla Questura su monopattino appena rubato
Aveva hascisc, marijuana, cocaina e crack

26/5/2022 – Lo hanno fermato mentre transitava in via Dante, davanti alla Questura di Reggio Emilia, su un monopattino rubato poco prima. Il soggetto, uno straniero illegale in Italia ma particolarmente industrioso, aveva con sé un quantitativo di droghe definito “ingente” dalla Questura: hascisc, marijuana, cocaina e crack. Un vero mercatino ambulante di stupefacenti.

Una pattuglia della Volante è intervenuta alle 13.30 di ieri in via Dante per una lite scoppiata fra tre giovani: uno di loro che transitava nella via con un amico, ha visto passare il monopattino che gli era stato rubato nella stessa mattinata. Da qui il diverbio e l’intervento della Squadra volanti. Lo straniero indicato come autore del furto (la cui nazionalità non è stata resa nota) era privo di documenti: è stato portato nella vicina Questura per la perquisizione e il riconoscimento tramite foto e impronte digitali. Lì è saltata fuori la droga, nascosta in pa<rte nel marsupio e in parte nel pantaloncino. Inoltre aveva due telefoni cellulari, nonostante il divieto prescritto dalla misura di prevenzione dell’Avviso Orale già emesso dal Questore di Reggio Emilia nei suoi confronti.

Il “campionario” sequestrato allo spacciatore

Terminati gli accertamenti di rito, il bravo ragazzo veniva tratto in arresto per produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope.

Inoltre è scattata la denuncia per ricettazione, per la violazione della misura di prevenzione, oltre che per ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato in quanto il permesso di soggiorno era scaduto.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.