Boom di false assicurazioni auto on line
Denunciati 4 truffatori. I siti da evitare

5/5/2022Le assicurazioni auto on line sono sono sempre più gettonate: è disponibile un’assistenza 24 ore su 24, è possibile controllare la propria assicurazione tramite comode app per smartphone, fanno risparmiare tempo e anche – ma non sempre – un po’ di soldi.

Ma questo boom ha portato in automatico il moltiplicarsi delle truffe di false assicurazioni online, dietro alle quali ci sono diverse organizzazionim criminali. Una persona onesta cade nella trappola di un’offerta particolarmente vantaggiosa e apparentemente regolare, paga e e senza saperlo viaggia con l’auto priva di assicurazione, salvo scoprire il raggiro a proprie spese in caso di incidente o di controlli stradali, con mulkte salate e fermo della vettura.

Molti siti internet che promettono assicurazioni truffaldine a basso prezzo, sfruttano le assonanze ed inventano nomi molto simili a quelli delle più note compagnie, di singole agenzie locali o di broker assicurativi. E oltre ai motori di ricerca, sempre più spesso utilizzano WhatsApp e Facebook.

In provincia di Reggio Emilia – segnala il comando provinciale carabinieri il fenomeno è in costante aumento. Solo in questi giorni i militari di Casalgrande e di Rubiera hanno segnalatom quattrom persone alla Procura delle Repubblica, e seguito di denunce formalizzate da cittadini truffati.

Le vittime, due donne con rispettive Rca in scadenza, avevano cercato su internet le polizza on-line concludendo l’acquisto rispettivamente per 621 e 312 euro, per poi accertare di aver perfezionato deic contratti fasulli. Da qui le denunce ai comandi di Rubiera e Casalgrande che hanno avviato le indagini risalendo sia agli autori materiali della truffa, sia ai complici che sulla carte prepagate avevano incassato il provento dei raggiri. I carabinieri di Rubiera per questi fatti hanno deferito un 45enne e una 52enne entrambi di Napoli, mentre i carabinieri di Casalgrande hanno denunciato, sempre alla Procura reggiana, una donna di 44 anni e un giovane di 23, anche loro di Napoli. Per tutti l’accusa è di concorso in truffa.

I CONSIGLI DEI CARABINIERI PER EVITARE I RAGGIRI

I carabinieri reggiani per evitare di incappare in questi raggiri consigliano innanzitutto di prestare scrupolosa attenzione ai nomi pubblicizzati, utilizzare esclusivamente siti noti e riconosciuti, sia per quanto riguarda l’acquisto diretto di una polizza assicurativa sia per la comparazione dei prezzi delle assicurazioni sul mercato online. È consigliabile inoltre non essere frettolosi e prendersi tutto il tempo necessario per controllare più volte la veridicità di un sito prima di procedere con i pagamenti. 

Stessa attenzione va rivolta alle offerte pervenute su WhatsApp o Facebook, soprattutto se vengono offerte assicurazioni di breve durata. Una preziosa risorsa per evitare truffe sulle assicurazioni auto è il sito dell’Ivass, l’istituto per la vigilanza sulle assicurazioni. Su tale sito è presente un elenco degli avvisi relativi ai casi di contraffazione, che riporta i nomi completi delle società non autorizzate e dei siti internet irregolari. Per essere sicuri della validità di profili social o di siti internet, bisogna assicurarsi che sulle pagine on line siano riportati correttamente i dati che seguono

·            indirizzo della sede nonché il numero di telefono, fax e indirizzo pec ovvero posta certificata, dati identificativi intermediario

·            numero e data di iscrizione al Registro Unico degli intermediari assicurativi e riassicurativi

·            indicazione che l’intermediario è soggetto ai controlli dell’Ivass

FALSE ASSICURAZIONI: UN ELENCO DI SITI IRREGOLARI

Ecco di seguito un elenco di siti assicurativi segnalati come irregolari nel Marzo 2022. Le polizze acquistate su questi siti sono false e, di conseguenza, i veicoli non sono assicurati.

• assicurazioni-fast.com
• www.iseassicurazionisrl.it
• www.primassicura.it
• www.rinnovarisparmiando.com
• www.santonastasebroker.it

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.