Trivellazioni nella Bassa Cala il sipario sul progetto Fantozza
La società rinuncia al permesso di ricerca

21/4/2022 – Cala il sipario sui piani di ricerca di idrocarburi nell’area “Fantozza” compresa tra Novellara, Fabbrico, Campagnola, Reggiolo, Rolo, Rio Saliceto e Guastalla, fino a Novi e Carpi: la società interessata ha presentato istanza di rinuncia al permesso di ricerca.

Esultano gli ambientalisti e i cittadini che hanno dato battaglia per anni nel Comitato No Fantozza contro lo spettro delle trivellazioni per la ricerca dei giacimenti di gas, fra l’altro in una zona sensibile dal punto di vista tellurico, e dove sono ancora vive le ferite del terremoto di 10 anni fa.

Soddisfazione anche dei parlamentari e dei consiglieri M5S di Reggio Emilia, Correggio, Novellara e Carpi. 
“È assolutamente necessario difendere le oasi naturalistiche presenti, preservare il territorio e imboccare la strada delle energie rinnovabili – affermano in una nota – In supporto all’impegno costante del comitato, come parlamentari pentastellati del territorio abbiamo portato avanti nel tempo innumerevoli azioni per disincentivare la realizzazione del progetto, tra cui interrogazioni e richieste alla Regione. Ora la società interessata ha presentato istanza di rinuncia al permesso di ricerca, quindi l’auspicio è che si ponga fine all’intenzione di procedere sulla strada della ricerca di idrocarburi in un’area che invece va tutelata. Proseguiamo sulla strada delle rinnovabili con decisione e piena convinzione”. 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.