Torna il corteo del Primo Maggio a Reggio
Concerto di Motta in piazza Martiri

30/4/2022 – Dopo due anni di restrizioni pandemiche il Primo Maggio ritorna in piazza. Anche a Reggio Emilia la Festa del lavoro riprende la tradizione del corteo nel centro città sino a Piazza Martiri del 7 Luglio dove parleranno i Segretari provinciali di CGIL CISL e UIL Cristian Sesena, Rosamaria Papaleo e Luigi Tollari. a conclusione il concerto live di esibirà MOTTA, polistrumentista e cantautore tra i più noti della scena musicale in Italia.

Da sinistra Tollari, Sesena e Papaleo

“Abbiamo voluto fortemente questo momento di “nuova normalità” dopo le restrizioni dovute alla pandemia e abbiamo voluto dedicarlo alla PACE che non è un valore astratto ma un modo di comportarci ogni giorno. – ha dichiarato Cristian Sesena, che concluderà il comizio – Il sindacato è costruttore di pace; I lavoratori costruiscono con le loro mani e la loro intelligenza. La distruzione che la guerra porta è quanto di più distante dai valori del sindacato confederale”.


Rosamaria Papaleo, segretaria generale Cisl Emilia Centrale, afferma: “Siamo vicini al popolo ucraino e nel farlo ribadiamo che ci sono solo due strumenti, oltre alla pace, col quale poter guardare al futuro: il lavoro assieme alla democrazia. Il lavoro che in quelle terre deve prendere il posto dei cannoni e, in Italia e nella nostra Reggio Emilia, torni ad essere strumento di crescita. Una concatenazione terribile di pandemia, rincari energetici e guerra sta avendo un costo di alcune migliaia posti di lavoro persi e non creati. Per il futuro in questo Primo Maggio chiediamo che le famiglie possano avere energia a costo basso e che il lavoro torni a essere uno strumento di riscatto sociale”.


“Lavoriamo insieme su proposte concrete che vogliamo sottoporre al governo per tutelare il lavoro e i lavoratori – ha sottolineato Luigi Tollari, Segretario generale Uil Modena e Reggio – Più sicurezza nei luoghi di lavoro in difesa della loro dignità e in difesa del potere d’acquisto dei salari oggi fortemente penalizzati. Lavoriamo per una vera e giusta riforma fiscale, partendo dal recupero della voragine di evasione oggi stimata in 110 miliardi. Vogliamo combattere le diseguaglianze e il proliferare delle povertà. Sono obiettivi ambiziosi ma tesi a ridare fiducia e speranza dopo duri anni di grandi sacrifici. Siamo certi di avere al nostro fianco i lavoratori, per una società inclusiva e giusta


Diverse iniziative e celebrazioni sono previste nei principali comuni della Provincia.

IL PROGRAMMA DEL 1°MAGGIO A REGGIO EMILIA

Le celebrazioni del 1° Maggio prenderanno il via alle ore 15 quando il Corteo, in partenza da Viale Monte Grappa angolo Via Emilia S. Pietro, sfilerà per le vie del centro storico per arrivare intorno alle ore 16 in Piazza Martiri del 7 Luglio dove avranno luogo gli interventi dei tre segretari provinciali di CGIL CISL UIL. Intorno alle ore 17 è previsto il concerto di Motta.


MOTTA

Francesco Motta è un polistrumentista, cantante e autore. Grazie alla presenza di un pianoforte in casa, si avvicina alla musica e inizia a suonare sin da piccolissimo. Nato a Pisa da genitori livornesi, romano d’adozione, suona scrive e si diletta come fonico per tantissime band, fino a crearne una proprio nel 2006, i Criminal Jokers, band punk-new wave, di cui è paroliere, cantante e batterista.Con loro incide due dischi. Nel 2009 “This was supposed to be the future”, prodotto da Andrea Appino, leader degli Zen Circus; nel 2012 è il turno di “Bestie”, primo disco in lingua italiana.
È in questo stesso periodo, tra un progetto discografico e un altro, che collabora con artisti della scena musicale alternativa più rilevanti del momento: Nada (con cui suona basso, tastiere chitarra e cori), Pan Del Diavolo (batteria e tour per il tour di “Folkrockaboom”), Zen Circus (tecnico del suono per il tour di “Andate tutti affanculo”) e Giovanni Truppi (chitarra e tastiera). Appassionato di cinema, decide nel 2013 di far incontrare le due passioni, cinema e musica, frequentando il corso di Composizione per Film presso il Centro Sperimentale di Cinematografia, sotto la direzione artistica di Ludovic Bource (premio Oscar nel 2012 per la colonna sonora di The Artist).
Da qui in poi il connubio tra immagini e musica rimarrà una costante delle composizioni dell’artista pisano ed è con questa connotazione stilistica che inizia a scrivere e pensare il primo disco da solista: “La Fine Dei Vent’anni”, uscito il 18 marzo del 2016 per Woodworm Label.

Il disco, di cui scrive i testi, compone le musiche e cura gli arrangiamenti, vede la collaborazione di diversi artisti. In primis Riccardo Sinigallia, che ne è stato produttore artistico, oltre ad aver collaborato alla stesura dei testi. Partecipano inoltre Alessandro Alosi de Il Pan Del Diavolo, Cesare Petulicchio dei Bud Spencer Blues Explosion, Giorgio Canali e Andrea Ruggiero. Da subito il progetto ottiene grandi consensi e viene accolto positivamente sia dal pubblico che dalla critica. I primi due singoli estratti dal disco, “La fine dei vent’anni” e “Sei bella davvero”, vengono suonati da oltre cento radio sul territorio nazionale, tra cui Radio 1 e Radio 2.

Il tour, che inizia nell’aprile del 2016, in pochi mesi tocca tutto lo stivale, con oltre 50 date alle quali il pubblico partecipa numeroso. Motta è headliner dei maggiori festival alternativi italiani: il MIAMI, il Siren Fest di Vasto, lo Sherwood Festival, l’Indiegeno Festival e Il TOdays festival di Torino.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.