SUICIDIO O ASSASSINIO?
L’ avvocato albanese Aineo Redo trovato morto
con la gola tagliata in centro a Reggio

21/4/2022 – E’ l’avvocato albanese di Reggio Emilia Aineo Redo, 49 anni, l’uomo trovato morto con la gola tagliata questa mattina intorno alle 10, nel centro di Reggio Emilia. Il cadavere era a terra in via San Giuseppe, in corrispondenza della galleria Bnl che dall’altro lato si apre in via Emilia Santo Stefano, L’allarme è stato dato da un passante. In Italia dal oltre 25 anni e laureato a Parma, Redo era molto conosciuto nella comunità albanese e nel mondo professionale, come legale specializzato in legislazione e giurisprudenza dell’immigrazione. Le indagini del nucleo investigativo della compagnia Carabinieri di Reggio Emilia sono coordinate dal sostituto procuratore Jacopo Berardi.

Aineo Redo (da facebook)

Quando è stato trovato, Redo aveva un coltello in mano, e ciò non fa escludere il suicidio, eventualità verso cui al momento sembrano propendere gli investigatori. Tuttavia Redo avrebbe potuto impugnare il coltello per difendersi da un’aggressione, e d’altra parte potrebbe trattarsi di una messinscena da parte dell’assassino.

Saranno determinanti, in proposito, gli esami sulla ferita al collo e sull’arma trovata in mano all’avvocato, e soprattutto lo saranno le immagini regiostrate dalle telecamere di sorveglianza saranno le immagini girate dalle diverse telecamere attive in quella zona.


21/4/2022 – Il cadavere di un uomo, con un taglio alla gola, è stato trovato intorno alle 10 in centro a Reggio Emilia, in via San Giuseppe, alla radice della galleria della Bnl che si affaccia su via Emilia Santo Stefano. E’ stato un passante a dare l’allarme.

Foto Corrado Bertozzi/ Studio Elite

Gli accertamenti sono in corso, al momento si valutano varie ipotesi. Sono sul posto i carabinieri della Compagnia di Reggio Emilia e del nucleo investigativo coordinati dal sostituto procuratore Jacopo Berardi.

(seguiranno aggiornamenti)

FIORINI (LEGA): ORA ANCHE A REGGIO I MILITARI DI STRADE SICURE

“Shock a Reggio Emilia. Il ritrovamento di un cadavere con la gola tagliata in pieno centro storico lascia tutti sgomenti. Mi auguro che le telecamere abbiano registrato tutto e che le forze dell’ordine riescano a fare quanto prima piena luce sulla vicenda. I cittadini sono terrorizzati. Il sindaco Vecchi dov’è? Se, da una parte, lui e tutta la sua giunta hanno sempre negato il problema della sicurezza, dall’altra il ministro Guerini vuole ridimensionare l’operazione ‘Strade sicure’.

Diminuire i militari nelle nostre città è un errore. Piuttosto, quanto purtroppo avvenuto da noi dimostra che la loro presenza anche a Reggio Emilia rappresenterebbe un presidio di legalità nel territorio e un deterrente prezioso nell’opera di contrasto alla criminalità, al degrado e alle baby-gang”. 
Così la deputata reggiana della Lega, Benedetta Fiorini.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.