La vittoria di Teramo non basta: una Reggiana da B condannata alla lotteria play off

DI PAOLO COMASTRI

Paolo Comastri

24/4/2022 – Tutti abbiamo accarezzato un sogno; che la Reggiana vincesse, ma soprattutto che il Modena perdesse o almeno pareggiasse.

Questo avrebbe significato il ritorno della Città del Tricolore in cadetteria.

Missione compiuta per i granata che battono 2 – 0 il Teramo ma, ahinoi, disattesa la seconda, fondamentale speranza.

Sono bastati solo 12 minuti infatti perchè dall’ Alberto Braglia di Modena soffiasse sul Gaetano Bonolis di Teramo un vento a diro poco siberiano; il Modena con Luca Tremolada, ancora lui, insacca e gela le residue speranze della Reggiana che poi trova il gol al 43.o con Luca Cigarini e al 57.o con Rosafio.

I canarini ne rifilano poi altri 3 ad un Pontedera palesemente in disarmo.

Morale della favola, Reggiana Vs Teramo 2 – 0 e Modena Vs Pontedera 4 – 0; Modena promosso e granata alla lotteria dei play off.

Gran partita della Reggiana, peraltro al cospetto di oltre 800 tifosi davvero commoventi per il loro attaccamento ai colori granata; sciropparsi in giornata 860 km, tanta è il viaggio di andata / ritorno con la città abruzzese, significa davvero passione infinita.

Ottocento tifosi granata a Teramo

Ad ogni buon conto le due partite più seguite, e certamente non mi meno importanti, del girone B di serie C, sono iniziate, era ora !, contemporaneamente.

La Reggiana parte subito forte mettendo in difficoltà il Teramo; al 7’, infatti, Zamparo fa traballare l’incrocio dei pali.

Passano 5 minuti e da Modena piomba quella notizia che tutti speravano non arrivasse: vantaggio del Modena sul Pontedera grazie al gol di Tremolada.

Nonostante l’evidente pressione in campo per i giocatori granata informati del risultato del Braglia, la Reggiana non molla; Cigarini al 43’ di testa su assist di Libutti sblocca la partita facendo urlare di gioia gli oltre 800 tifosi giunti al “Bonolis”: di nuovo 2 i punti di differenza tra le due squadre in quel momento.

La seconda brutta notizia è arriva al 46’ quando il centrocampista del Modena Fabio Scarsella segna il secondo gol dei canarini.

Nonostante ciò e un pericoloso tentativo di Bernardotto del Teramo, al 57’ Rosafio insacca il suo settimo gol stagionale portando il punteggio sul 2-0 per i granata.

Le mazzate finali giungono dal “Braglia” prima al 73’ con la rete di Silvestri e solamente 10 minuti dopo la doppietta di Scarsella.

Davvero non si poteva chiedere di più a questa Reggiana che ha segnato 71 reti e ha guadagnato ben 86 punti in questo campionato che definire emozionante è riduttivo.

E, in ogni caso, tanto, tantissimo, amaro in bocca per quell’allucinante, incredibile, pazzesco gol segnato dal portiere Gagno contro l’Imolese; rete che, di fatto, ha deciso la promozione del Modena.

E ora, a partire dal 17 Maggio, la roulette russa dei play off.

IL TABELLINO

TERAMO – REGGIANA 0-2

Marcatori: Cigarini al 43′, Rosafio al 57′.

TERAMO Perrucchini; Hadziosmanovic, Arrigoni, Viero (Papaserio al 63′), Malotti (Forgione al 46′), Bernardotto, Codromaz (Furlan al 78′), Pinto, Iacoponi, Rosso (D’Andrea al 46′), Mordini (Nrecka al 63′). A disposizione: Agostino, Soprano, Lombardo, Rossetti, Cisco, Fiornani, Montaperto. Allenatore: Federico Guidi.

REGGIANA Venturi; Contessa (Porcino al 79′), Rossi (D’angelo al 62′), Rosafio (Neglia al 69′), Cigarini, Luciani (Guglielmotti al 69′), Libutti, Cremonesi, Zamparo, Cauz, Sciaudone (Radrezza al 62′). A disposizione: Voltolini, Camigliano, Scappini, Arrighini, Del Pinto, Lanini, Muroni. Allenatore: Aimo Diana.

Arbitro: Marco Monaldi di Macerata. Assistenti: Francesco Valente di Roma 2 e Federico Pragliola di Terni. Quarto ufficiale: Matteo Centi di Terni.

Note – Ammoniti: Viero (T) 15′ pt, Cremonesi (R) 35′ pt, Sciaudone (R) 50′ st, Zamparo (R) 72′ st, Pinto (T) 83′ st, Radrezza (R) 83′ st. Angoli: 0-3 primo tempo, 1-4 secondo tempo. Recupero: 2′ primo tempo, 4′ secondo tempo. Tifosi: 800 tifosi granata presenti allo stadio Gaetano Bonolis.

I risultati della trentottesima giornata del campionato del girone B di serie C

Aquila Montevarchi – Gubbio 2-1, Carrarese-Viterbese 1-3, Lucchese-Pistoiese 3-2, Modena-Pontedera 4-0, Olbia-Grosseto 3-1, Pescara-Imolese 2-2, Siena-Cesena 0-0, Teramo-Reggiana 0-2, Virtus Entella-Fermana 2-1, Vis Pesaro-Ancona Matelica 0-4.

La classifica finale dopo la trentottesima giornata del girone B di serie C

Modena 88; Reggiana 86; Cesena 67; Virtus Entella, Pescara 65; Ancona Matelica 57; Gubbio 52; Lucchese 50; Olbia 46; Carrarese, Vis Pesaro, Aquila Montevarchi 45; Siena 44; Pontedera 43; Teramo 42; Viterbese 39; Pistoiese 36; Fermana, imolese 35; Grosseto 30. 

Promozione diretta in serie B per il Modenaretrocessione per il Grosseto. Andranno ai playoffReggiana, Cesena, Virtus Entella, Pescara, Ancona Matelica, Gubbio, Lucchese, Olbia e Carrarese. Disputeranno i playout: Viterbese, Pistoiese, Fermana e Imolese.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.