Finale Fiba Europe Cup
Peccato Unahotels, ma quei turchi erano troppo forti
Reggio sconfitta a Istanbul (con l’onore delle armi)

DI PAOLO COMASTRI

Paolo Comastri

28/4/2022 – Istanbul dolce amara per la Pallacanestro Reggiana a cui non riesce di realizzare il sogno di conquistare la FIBA Europe Cup vinta dal Bahcesehir per 90 – 74.

Certo, dolce ed amara; dolce perchè arrivare ad una finale europea è pur sempre un grande obiettivo, amara perchè, sul parquet della Ülker Sports Arena, i padroni di casa si sono dimostrati squadra troppo più forte della questa Pallacanestro Reggiana peraltro decimata dalle assenze.

Insomma la Sublime Porta ha imposto le sue regole e le sue condizioni; detta “Porta Superiore o Suprema”, o anche Porta ottomana, è uno degli elementi architettonici più noti del Palazzo di Topkapi di Istanbul, antica residenza del sultano ottomano. L’espressione, nel corso dei secoli, è stata usata come metafora per indicare il governo dell’Impero ottomano.

Ad ogni buon conto davvero più che meritata la vittoria finale dei turchi che impediscono alla Pallacanestro Reggiana di bissare la vittoria di 8 anni orsono in Eurochallenge; era il 27 Aprile del 2014 e i biancorossi, peraltro con una gara mai in discussione, batterono i russi del Triumph Lyubertsy per 79 – 65.

Ma torniamo sulle rive del Bosforo…..

La formazione di coach Caja non parte male ma deve subire la rimonta dei padroni di casa che nel primo quarto fanno il bello e il cattivo tempo, chiudendo avanti 30-16.

La partita sembra avere già un copione ben definito e invece ancora una volta la grinta biancorossa porta al sorpasso sul 30-31, infilando un parziale di 17-0 in 5 minuti che sembra stordire i turchi.

Una fischiata assurda della terna, che letteralmente si inventa un fallo antisportivo a Johnson con tanto di fallo tecnico a coach Caja, rimette in moto la squadra di Erkan che perde il quarto, ma resta avanti.

La ripresa è quasi un monologo del team di Istanbul, che riesce a controllare la partita dato che Reggio non riesce a fare due cose positive di fila.

Escono per 5 falli Baldi Rossi e Hopkins, Cinciarini paga lo scarso apporto dato da Larson, absit iniuria verbis, ma uno degli acquisti davvero più sconcertanti nella storia della Pallacanestro Reggiana, e Crawford e resta in campo per 40 minuti.

A metà ultimo quarto il Bahcesehir scappa via, la Unahotels è sulle ginocchia e il risultato prende così forma fino al 90 – 74 finale.

I reggiani in pillole; i miglior Thompson di stagione e Strautins tengono in piedi Reggio Emilia in una serata per nulla facile, Hopkins e Cinciarini steccano di brutto contro la compattezza degli avversari, Crawford e soprattutto Larson non pervenuti.

Morale della favola; i turchi sollevano la coppa davanti a quasi 14mila tifosi in festa.

Cosa sarebbe successo se la Pallacanestro Reggiana avesse disputato le fasi finali, compresa, ovviamente, questa partita, al completo, senza assenze a dir poco determinanti come Olisevicius, e non solo ?

Beh, nutriamo la ragionevole certezza che, appunto, la…Sublime Porta, sarebbe dovuta scendere a compromessi…

IL TABELLINO

BAHCESEHIR COLLEGE – UNAHOTELS REGGIO EMILIA 90-74

BAHCESEHIR COLLEGE: Jones 14, Hall 2, Ozmizrak 7, Baygul 6, Ozdemir, Black 12, Smith 17, Dekker 12, Savas 5, Solomon 4, Candan 7, Yilmaz 4. Allenatore: Ernak.

UNAHOTELS REGGIO EMILIA: Thompson 19, Hopkins 9, Baldi Rossi 8, Soliani, Strautins 19, Crawford 2, Colombo, Cinciarini 8, Johnson 9, Larson. Allenatore: Caja.

Arbitri: Castillo (Spa), Lucis (Let), Liszka (Pol).

Parziali: 30-16; 13-21; 21-19; 26-18

Note: fallo antisportivo a Solomon al 10′. Fallo antisportivo a Johnson al 16′ e fallo tecnico alla panchina di Reggio. Baldi Rossi esce per falli al 35′. Hopkins esce per falli al 37′.

Paolo Comastri

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.