Rave party di Gavassa: denunciati alla Procura 149 ragazze e ragazzi
Nei guai anche cinque organizzatori

8/3/2021 – Le indagini in merito al rave party (festa clandestina con musica spaccadecibel e sballo garantito) dello scorso 24 ottobre nelle campagne di Gavassa di Reggio Emilia con la denuncia di 149 ragazze e ragazzi.

I giovani partecipanti, già identificati durante le operazioni di controllo da parte delle forze di polizia durante il rave party, sono ritenuti responsabili di ‘invasione di terreni e/o edifici‘. Tra loro anche i cinque organizzatori che sono stati denunciati anche per apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo o trattenimento.

La notte del 24 ottobre 2021, dopo la segnalazione del rave party in corso di svolgimento in un parcheggio pubblico nelle campagne di Gavassa di Reggio Emilia, sul posto erano arrivate per prime le pattuglie, già in servizio per il controllo del territorio, dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico, poi quelle dei carabinieri e della polizia locale, infine quelle della Digos, che provvedevano a circoscrivere l’area interessata, vigilando le vie di accesso al parcheggio.

L’immediato intervento delle forze di polizia ha evitato che altri giovani potessero raggiungere il raduno e consentire l’identificazione di persone che a piedi o a bordo di autovetture stavano autonomamente allontanandosi dall’area. Quando gli agenti della Digos si sono recati sul posto hanno potuto constatare l’effettiva presenza di circa 200
giovani che ballavano nelle adiacenze di un potente impianto acustico. Solamente verso le 8 dello stesso giorno, a seguito dell’opera di dissuasione durata tutta la notte, la musica è stata interrotta ponendo fine al raduno (sarebbe dovuto continuare fino a tarda sera) con il progressivo allontanamento dei convenuti ancora presenti nel parcheggio.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.