Raid no vax contro il segretario Uil
Foto di Bombardieri con svastica appesa alla porta del sindacato a Reggio

14/3/2022 – Sulla porta di ingresso della sede della Uil in via Sani 13/C a Reggio Emilia, questa mattina il segretario della Uilm di Reggio Emilia, Iacopo Scialla, ha scoperto un manifesto no vax che prende di mira il segretario generale Uil, Pier Paolo Bombardieri: sulla sua fronte compare una svastica nazista mentre accanto c’è la doppia V in rosso che i no vax hanno adottato come simbolo. Un fumetto recita: ‘Sono un nazista e voglio imporre la dittatura nazi-sanitaria‘. La Uil Emilia-Romagna esprime dunque solidarietà a Bombardieri e condanna “l’attacco di queste ignobili persone che, peraltro con un linguaggio violento e fascista, sperano di intimidirci e di farci compiere un passo indietro. Ciò non avverrà mai”.

Il manifesto appeso alla porta della Uil

Questo attacco, afferma il segretario Uil Emilia Romagna e Bologna, Giuliano Zignani, “fa il paio con quello di un paio di settimane fa sulla pagina Facebook della Uil Emilia Romagna. In quell’occasione sotto due post distinti, il primo di condanna dello sfregio al Sacrario dei Caduti di Marzabotto e il secondo in cui annunciavamo la denuncia, i no vax ci hanno riempito di insulti”. La Uil Modena-Reggio Emilia sporgerà ora denuncia alle Forze dell’ordine.

(FONTE: AGENZIA DIRE)

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.