Ndrangheta a Brescello
Alla Protezione Civile capannoni e palazzina confiscati a Grande Aracri

12/3/2022 – E’ di oltre 700.000 euro il valore degli immobili confiscati alla ‘ndrangheta che domenica 13 marzo a Brescello saranno ufficialmente consegnati al gruppo locale della Protezione civile.

Si tratta di due fabbricati industriali e di una palazzina annessa in via Breda Vignazzi, confiscati nel dicembre 2013 nell’ambito dell’operazione Aemilia e delle misure di prevenzione a carico di Francesco Grande Aracri. Uno dei capannoni ospitava la ditta Marmi Nusa, i cui affari sono stati in questi mesi più volte ripercorsi nel processo “Grimilde“.

Nell’estate del 2020 i beni erano stati assegnati in via temporanea al Comune dall’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. L’ente locale li ha quindi destinati alla Protezione civile, in questi giorni impegnata nello smistamento di prodotti da far arrivare alla popolazione ucraina colpita dalla guerra. La nuova destinazione è stata possibile anche grazie ai contributi di 120.000 euro della Regione e di 30.000 euro del Comune. La consegna avverrà nel corso di una cerimonia in programma sul posto.

(FONTE: AGENZIA DIRE)

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.