Massacrava la compagna a pugni e schiaffi
Ora deve tenersi lontano 5 chilometri

27/3/2022 – Fin dall’inizio della convivenza, cominciata nel 2016, in parecchie occasioni ha subito offese, minacce e violenze dal compagno che l’ha maltrattata duramente anche davanti ai figli minori e anche nel periodo in cui la donna era incinta.

Al termine delle indagini i carabinieri della stazione di Cadelbosco Sopra, a cui la vittima ha riferito i fatti, hanno denunciato un uomo di 35 anni alla Procura della Repubblica di Reggio Emilia: per lui è anche scattata la misura cautelare del divieto di avvicinamento all’ex compagna, costrretta a trasferirsi in altra provincia per mettere fine al calvario.

Il giudice, su richiesta del pm e sulla base delle indagini dei carabinieri, gli ha imposto di non avvicinarsi all’abitazione della donna e ai luoghi da lei frequentati, mantenendo una distanza di ben 5 mila metri e di non comunicare con qualsiasi mezzo e in qualsiasi modo con lei.


    Il provvedimento è stato eseguito ieri. All’uomo sono contestate vessazioni fisiche e morale, minacce, schiaffi, pugni, spintoni, e in un’occasione di averle sbattuto la testa contro un armadio schiacciandole la mano dentro l’anta. Spesso ubriaco e di conseguenza violento, in una occasione avrebbe sferrato alla vittima una quarantina di schiaffi, provocandole una ferita all’occhio. A ciò si aggiungono gli epiteti e le minacce ripetute quando la poveretta, sfinita dalle vessazioni, tornava a casa dei genitori.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.