Due arresti per la rapina alla tabaccheria di viale Regina Elena

 9/3/2022 – La Squadra Mobile della Questura di Reggio Emilia ha arrestato ieri pomeriggio un giovane di 23 anni, incensurato e un uomo di 41, con precedenti per reati contro il patrimonio, per la rapina alla tabaccheria di viale Regina Elena.

Il giovane, che è incensurato, avrebbe fatto ammissioni significative nel corso di un interrogatorio avvenuto alla presenza dell’avvocato difensore, dichiarando dispiaciuto per il ferimento della titolare dell’esercizio durante il colpo. E’ ritenuto l’autore materiale della rapina, compiuta con una pistola giocattolo.

I due viaggiavano a bordo di una Ka amaranto, come l’automobile su cui il 23enne era salito subito dopo la rapina. Questi aveva con sé una pistola “giocattolo”, tuttavia un modello diverso di quella usata nell’assalto alla tabaccheria, che non è stata trovata nel coso della perquisizione domiciliare avvenuta subito dopo il fermo. Ma nell’abitazione è stata rinvenuta una borsa uguale a quella smarrita dal rapinatore durante la fuga.

I due, intercettati da una pattuglia della Polizia, sono stati fermati alle 17,30 di lunedì a un semaforo della circonvallazione di Reggio Emilia.

Il questore Giuseppe Ferrari si è felicitato con gli investigatori della Mobile e col comandante Guglielmo Battisti per “l’eccellente attività” e ha auspicato che “la pronta risposta data grazie alla professionalità degli operatori della Squadra Mobile, possa restituire serenità e fiducia alla vittima del reato” alla quale lo stesso Questore aveva assicurato il massimo impegno nelle indagini.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.