Dov’è finita Saman?
Nuovi interrogatori in carcere per il cugino e lo zio Hasnain

15/3/2022 – Nuovi interrogatori sono in programma in giornata a Reggio Emilia sul caso di Saman Abbas, la ragazza di 18 pachistana scomparsa da Novellara dalla sera del 30 aprile 2021, e che si ritiene sia stata assassinata.

La pm Laura Galli e i carabinieri sono in carcere per sentire due indagati, il cugino e lo zio della ragazza, Ikram Ijaz e Danish Hasnain, entrambi arrestati, in momenti diversi, in Francia dove erano latitanti. I due erano già stati interrogati, una volta consegnati all’Italia, e avevano detto di non c’entrare nulla con la sparizione della giovane.

Saman Abbas

Per l’omicidio dela ragazza sono indagati anche un altro cugino, Nomanhulaq Nonamhulaq, catturato di recente in Spagna e in attesa a breve dell’estradizione, e i due genitori di Saman, Shabbar Abbas e Nazia Shaheen, volati in Pakistan il primo maggio 2021.

Saman aveva denunciato i familiari perché volevano obbligarla a un matrimonio con un parente in patria e per questo, da minorenne, era stata affidata a una comunità protetta. Compiuti i 18 anni era rientrata a casa per ottenere i suoi documenti, e andarsene definitivamente. Ma subito dopo la mezzanotte del 1° maggio i genitori l’hanno consegnata allo zio Hasnain, e da quel momento della povera Saman non si è saputo più nulla. Nella stessa notte i genitori erano fuggiti, imbarcandosi alla Malpensa su un volo per il Pakistan, dove si troverebbero tuttora.

(FONT: AGENZIA ANSA)

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.