Appalti pilotati al comune Reggio
Venti rinvii a giudizio: processo al sistema Pd
Imputati l’ex assessore Tutino, Santo Gnoni, Nando Rinaldi e altri dirigenti

15/3/2022 – Sono venti i rinvii a giudizio nel processo ‘Re-cleaning’ , generato dall’inchiesta della Guardia di Finanza e diretta dal sostituto procuratore Valentina Salvi, sugli appalti pilotati nel comune di Reggio Emilia. Tra gli imputati ‘ex assessore Mirko Tutino (Pd, oggi dirigente di una società di recupero della plastica controllata da Iren) che erano nella giunta del primo mandato del sindaco Luca Vecchi (il quale nel 2019 fu iscritto nel registro degli indagati della stessa inchiesta, poi archiviato).

L’ex vicesindaco Matteo Sassi NON E’ imputato, ed è uscito da tempo dell’inchiesta, contrariamente a quanto diffuso dall’Ansa, citata anche dal nostro giornale. L’Ansa ha rettificato la notizia in serata avvertendo che la posizione di Sassi “è stata stralciata già in sede d’indagine”. Lo stesso Sassi ha precisato di non essere imputato né rinviato a giudizio: “La mia posizione fu stralciata più di un anno fa“.

Dell’errore, determinato da una notizia di agenzia, ci scusiamo con l’interessato.

Fra gli indagati anche Nando Rinaldi (Pd, già presidente del consiglio comunale di Reggio Emilia, attuale dirigente dell’istituzione Nidi e Scuole d’Infanzia); Paola Cagliari predecessore di Rinaldi nella stessa istituzione; Roberto Montagnani (all’epoca dei fatti contestati – tra il 2015 e il 2017 – dirigente del servizio appalti e ora incaricato delle politiche giovanili) e Alessandro Meggiato, già dirigente del servizio trasporto pubblico.
Rinviato a giudizio anche Santo Gnoni, avvocato e già dirigente dell’ufficio legale del Comune di Reggio: l’indagato numero uno nell’inchiesta, al quale gli inquirenti infilarono un trojan nel cellulare.

Assieme a lui, andranno a processo altri avvocati: Paolo Coli (amministrativista di fiducia di numerosi enti locali) Matteo Fortelli e Roberta Ugolotti che hanno svolto incarichi per il comune di Reggio. E inoltre l’avvocato Giuseppe Altieri, il commercialista Alessandro Lucci, l’avvocato Stefano Vaccari e la dirigente pubblica Anna Messina, attualmente segretario generale del comune di Parma.

2018: il sostituto procuratore Valentina Salvi esce dal comune dopo le perquisizioni

Nel mirino della magistratura sono finite gare pubbliche – di vario genere e settore (spicca anche quella per l’asilo nido ‘Maramotti’) – per un ammontare complessivo di 27 milioni di euro, cifra in larga misura attribuibile a un appalto multiservizi alla Til, compreso il trasporto scolastico. I pm titolari del fascicolo d’inchiesta, Valentina Salvi e Giulia Stignani, nella loro requisitoria avevano parlato di “un sistema per favorire chi fosse sotto la stessa bandiera” e di “bandi pubblici cuciti su misura e costruiti per far vincere aziende e soggetti già predestinati”. Pesanti le accuse contestate, dalla corruzione alla turbativa d’asta. L’impianto accusatorio ha retto egregiamente all’esame accurato di un’udienza preliminare durata mesi: a finire alla sbarra ora è un sistema politico e amministrativo il cui dominus indiscusso è il Partito Democratico. Per Reggio, un altro terremoto dopo Aemilia.

PROSCIOLTO RAFFAELE LEONI, ASSOLTA IVANA CECCARDI
Nell’udienza in tribunale a Reggio Emilia, il giudice Andrea Rat ha prosciolto Raffaele Leoni (esponente del Pd, ex dirigente di Asp, la partecipata del Comune che gestisce le case di riposo comunali) su richiesta della Procura; ha assolto in abbreviato l’ex dirigente Ivana Ceccardi perché il fatto non costituisce reato e ha prosciolto Lorenza Benedetti, ex dirigente dell’ufficio pianificazione, per non luogo a procedere in quanto l’intercettazione disposta dalla Procura che l’avrebbe incastrata per un’omessa denuncia di reato, non è ammessa dalla legge per la tipologia del reato stesso. Infine, l’assicuratore Ermes Ruozzi ha patteggiato a un anno e 10 mesi. Il dibattimento comincerà il 5 ottobre.

(fonte: agenzia ANSA).

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. L'eterno ritorno del peggio (reggio) Rispondi

    16/03/2022 alle 09:35

    Complimentoni al piddi.
    Complimentoni agli elettori piddi.
    INSOMMA TANTI TANTI COMPLIMENTONI :((

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.