Porte girevoli rosso Reggio
Vecchi nomina l’ex segretaria provinciale Pd
presidente delle scuole comunali

 21/2/2022 – Da segretaria del Pd a capo delle scuole comunali di Reggio Emilia. A conclusione delle procedura pubblica, sicuramente non di facciata, il sindaco Luca Vecchi ha nominato Giliola Venturini presidente dell’istituzione Scuole e Nidi dell’infanzia del Comune di Reggio Emilia e Angelo Cigarini membro del Consiglio di amministrazione della stessa Istituzione.

Vecchi ha dunque nominato al vertice dell’Istituzione una dirigente del suo partito, il Pd reggiano, di cui Venturini è stata segretaria provinciale per un anno, da fine aprile 2020 – a seguito della crisi aperta con la candidatura e l’elezione in Regione di Andrea Costa – sino a fine novembre 2021 con l’elezione di Massimo Gazza in via Gandhi.

L’Istituzione Scuole e Nidi dell’infanzia è in capo a una rete di servizi per la prima infanzia composta oggi da 12 nidi di cui uno part-time e 21 scuole dell’infanzia di cui una part-time a gestione diretta e sei nidi, sette nidi\scuola e una scuola dell’infanzia a gestione indiretta. Servizi affidati attraverso appalti attualmente gestiti da cooperative sociali.Si tratta dunque di una rete a gestione diretta e indiretta, che offre complessivamente 2.015 posti di scuola e 1.290 di nido.

Le nomine costituiscono l’ultimo passaggio del rinnovo delle cariche di vertice del sistema educativo di Reggio Emilia, dopo quelle riguardanti la Fondazione Reggio Children e Reggio Children srl avvenute nei giorni scorsi.

Giliola Venturini

Alla presidenza dell’Istituzione, Gigliola Venturini succede a Cristian Fabbi, passato alla presidenza di Reggio Children srl, mentre Angelo Cigarini entra nel Cda al posto di Cristina Iani, docente di Unimore che, per impegni professionali – fa sapere il Comune – “non è in grado di mantenere la propria disponibilità per l’Istituzione”.

“L’Istituzione – dichiarano Vecchi e l’assessora Raffaella Curioni – è uno dei tre fondamenti del nostro sistema dedicato alla fascia zero-sei anni ed unisce servizio pubblico, educativo e sociale, a esperienza didattica e psico-pedagogica sul campo, generando un deposito di conoscenza, partecipazione e inclusione sociale, civismo e salvaguardia dei diritti, che da una parte accompagna la crescita collettiva e di ogni bambina o bambino e dall’altra diviene elemento di studio, formazione e diffusione internazionale. Servirà integrare sempre più lo scambio virtuoso fra gli attori dell’educazione. Le nomine di oggi confermano la volontà politica dell’Amministrazione di mantenere saldo l’investimento sulla centralità dell’educazione pubblica a partire dalla gestione diretta di nidi e scuole comunali e di continuare a lavorare per lo sviluppo ed il consolidamento del sistema pubblico integrato della nostra città.

 Gigliola Venturini è stata docente di Scienze motorie nelle scuole secondarie di Reggio Emilia; ha svolto esperienze professionali nell’ambito della formazione e dell’aggiornamento docenti ed è stata componente di Gruppi di ricerca sulla metodologia dell’insegnamento e sulla didattica. Impegnata nel volontariato, è stata inoltre consigliera comunale di Reggio Emilia.

Angelo Cigarini è stato insegnante di scuola primaria e vicepreside d’istituto, coordinatore di progetti educativi. E’ stato inoltre membro del Cda dell’Istituto per adolescenti Santi Pietro e Matteo, delle Acli provinciali e dell’Enaip. E’ stato consigliere comunale di Reggio Emilia.

Le brevi schede diffuse oggi dal comune di Reggio non fanno cenno all’incarico svolto per oltre un anno e mezzo da Giliola Venturini al vertici del Partito Democratico reggiano.

L’ISTITUZIONE OGGI

L’Istituzione Scuole e Nidi dell’infanzia è in capo a una rete di servizi per la prima infanzia composta oggi da 12 nidi di cui uno part-time e 21 scuole dell’infanzia di cui una part-time a gestione diretta e sei nidi, sette nidi\scuola e una scuola dell’infanzia a gestione indiretta. Servizi affidati attraverso appalti attualmente gestiti da cooperative sociali.

Si tratta dunque di una rete a gestione diretta e indiretta, che offre complessivamente 2.015 posti di scuola e 1.290 di nido.

La rete dei servizi dedicati alla fascia 0-3 anni dispone complessivamente nella città di Reggio Emilia di 1.681 posti tra nidi comunali, convenzionati e sezioni primavera della Fism. Questo consente a Reggio Emilia di raggiungere un tasso di scolarizzazione di oltre il 55%, uno dei più alti in Italia e superiore all’obiettivo europeo di raggiungere almeno il 33% di bambini scolarizzati sotto i 3 anni entro il 2010, con grande beneficio dei bambini e delle loro famiglie. Questo, a confronto di un quadro italiano che – come rilevato dall’ultimo Report Istat dal titolo “Nidi e servizi integrativi per la prima infanzia” pubblicato il 4 novembre 2021 – evidenzia invece come nel 2019, ultimo periodo di ricerca, solo il 26,3% di bambini sotto i 3 anni hanno frequentano una qualsiasi struttura educativa.

A Reggio Emilia infine la rete dei servizi dedicati alla fascia 3-6 anni dispone complessivamente di 4.084 posti tra scuole comunali, convenzionate, statali, Fism e altri soggetti gestori (Ente Veneri, San Michele, Agorà, Totem). Ciò consente alla città di raggiungere un tasso di scolarizzazione di oltre il 93%.

Be Sociable, Share!

6 risposte a Porte girevoli rosso Reggio
Vecchi nomina l’ex segretaria provinciale Pd
presidente delle scuole comunali

  1. Marco Eboli Rispondi

    21/02/2022 alle 17:07

    La cappa di potere, dal partito alle istituzioni a Reggio Emilia continua.

  2. Marco Eboli Rispondi

    21/02/2022 alle 17:13

    La cappa di potere permane sulla nostra città.

  3. Poli Fausto Rispondi

    21/02/2022 alle 20:52

    La Venturini dei moduli continui. San artino in Rio.

  4. Poli Fausto Rispondi

    21/02/2022 alle 20:54

    In ogni caso, cio’ che conta non e’ l’alternanza politica, ma l’efficacia politica che non tgrovo, l’impotenza politica verso i cittadini, e’ massima, solo per le loro tasche!

  5. gio Rispondi

    22/02/2022 alle 05:11

    La cerchia si riduce sempre più ai pochi (rimasti) funzionari di partito. Quindi ai giovani la proposta è precisa: iscrivetevi ai partiti che governano, mettetevi in prima fila per farvi notare , siate vicini a quelli che comandano e per certo il futuro è assicurato.

  6. Ivaldo Casali Rispondi

    22/02/2022 alle 13:01

    Gigliola Venturini è stata docente di Scienze motorie nelle scuole secondarie di Reggio Emilia; ha svolto esperienze professionali nell’ambito della formazione e dell’aggiornamento docenti ed è stata componente di Gruppi di ricerca sulla metodologia dell’insegnamento e sulla didattica. Impegnata nel volontariato, è stata inoltre consigliera comunale di Reggio Emilia.
    N O N C H E’ D I R I G E N T E D E L PD!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.