Ore 19.55: terremoto 4.0 a Bagnolo
Alle 21 ancora più forte a Correggio
Sei scosse sino alle 23.30: notte di paura, ma nessun danno

9/2/2022 – Forte scossa di terremoto questa sera a Bagnolo in Piano. La terra ha tremato alle 19,55 per un sisma di magnitudo 4.0 con epicentro tra San Michele della Fossa e Fosdondo di Correggio, a 4 chilometri a Est di Bagnolo, a 5 dal centro di Correggio, a 7 da San Martino in Rio e a 11 dal centro di Reggio Emilia.

La scossa è stata registrata a una profondità di soli 7 chilometri dalla Sala Sismica dell’Ingv di Roma, ed è stata avvertita chiaramente nel reggiano, nel modenese (anche in montagna), nel parmense e a Bologna, dove è stata interrotta la serata in onore di Mirella Freni. Immediato l’allarme alla Protezione Civile e alle amministrazioni: è in corso la verifica su eventuali danni materiali, mentre i Comuni hanno disposto già in serata i controlli sulle strutture scolastiche. Il terremoto si è verificato nella stessa zona dell’epicentro del disastroso sisma del 1996.

Al momento – fa sapere la Regione – non si registrano danni a cose o a persone. Sono comunque in corso le verifiche da parte della Protezione civile, dei Vigili del Fuoco e delle Forze dell’ordine. E’ stato intanto attivato il sistema di Protezione civile regionale, in stretto contatto con il Dipartimento nazionale della Protezione civile.

Il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, “è costantemente informato sugli esiti delle verifiche”.

Una seconda scossa è stata avvertita nella stessa zona alle 21, ancora più forte della precedente. Molta persone sono uscite di casa, in preda alla paura. c’è chi è rimasto in macchina sino a notte fonda. La scossa ha fatto suonare molti allarmi in città. Alle 21 e 57 secondo l’Ingv ha registrato il nuovo sisma, questa volta di magnitudo 4.3 a 3 chilometri Nord Ovest di Correggio, alla profondità di 6 chilometri. Anche in questo caso, al momento non si registrano danni.

L’epicentro della scossa delle 21 a 3 km da Correggio (font: sito INGV)

Dopo le 21 registrate altre tre scosse: alle 21,06 di magnitudo 2.2 a 4 chilometri a Nord di Bagnolo, profondità 3 chilometri, alle 21.14 di nuovo a 3 km a Nord Ovest di Correggio, stessa profondità di 7 chilometri, questa volta di magnitudo 2.6; e alle 21,37 a 5 km a Nord est di Bagnolo in Piano, di magnitudo 2,7, a soli 2 chilometri di profondità.

Ore 23,30: una sesta scossa di assestamento, di magnitudo 2.3, è stata registrata sempre a Bagnolo, a 2 km a Est del centro cittadino, alla profondità di 2 chilometri.

Il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, che si è ripetutamente sentito con il capo del Dipartimento nazionale della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, si è recato al Centro operativo della Protezione civile regionale di Marzaglia (Modena) “per un più efficace contatto con i sindaci e gli amministratori locali”. Lì si trova anche la direttrice della Protezione civile regionale, Rita Nicolini. Gli assessori regionali Irene Priolo e Alessio Mammi sono nei Centri operativi di Bologna e Reggio Emilia.

Il sistema regionale di Protezione civile, da subito allertato, è in contatto costante con il Dipartimento nazionale della Protezione civile.  

MALAVASI, SINDACA DI CORREGGIO: “MOLTA PAURA, MA NESSUNA SEGNALAZIONE DI DANNI”

“Molta paura, molte persone sono scese in piazza, in strada, alcuni non sono ancora rientrati. Al momento non abbiamo nessuna segnalazione di danno né a edifici né a persone. Stiamo per scrupolo organizzando i sopralluoghi nelle scuole e siamo a disposizione dei cittadini”. Lo dice, raggiunta al telefono dall’ANSA, Ilenia Malavasi, sindaca di Correggio, comune del Reggiano epicentro della seconda scossa di terremoto avvertita in Emilia.

“Forza e coraggio, le nostre gambe tremano un po’, anche perché il nostro cervello ha in memoria i terremoti precedenti del 2012, del 1996, ecc… solo per parlare della nostra zona”. Lo scrive su Facebook la sindaca del comune di Campogalliano, dopo le scosse di terremoto avvertite in serata con epicentro nel Reggiano, ma sentite chiaramente anche nel Modenese. “Ci stiamo già organizzando per un giro di controllo in tutte le nostre strutture scolastiche; se non ci sono ordini contrari, domani tutto si svolge nella normalità”, ha aggiunto.

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Ballatoio Rispondi

    10/02/2022 alle 08:32

    Si balla si balla…ma il cervello dei reggianotti rimane granitico.
    Ideologicamente e materialmente inscalfibile.
    Cambiate aria; è tutta salute!

Rispondi a Ballatoio Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.