Aemilia : sequestrati beni per 10 milioni a Giuseppe Iaquinta, padre del calciatore

2/2/2022 – Nuovo colpo della Direzione investigativa antimafia di Bologna al patrimonio della ‘ndrangheta in Emilia. Un maxi sequestro di beni per oltre 10 milioni è stato eseguito oggi nei confronti di Giuseppe Iaquinta, imprenditore edile originario di Cutro e padre dell’ex star della Juventus e della Nazionale Vincenzo Iaquint, campione del mondo nel 2006. La misura ablativa ha riguardato nello specifico due società operanti del settore dell’edilizia, 71 immobili ubicati nelle province di Reggio Emilia, Brescia e Crotone, 2 autovetture e numerosi rapporti bancari.

Giuseppe Iaquinta al processo Aemilia

Imputato nel processo Aemilia contro la cosca legata alla famiglia Grande Aracri, Giuseppe Iaquinta era stato condannato nel 2018 dal Tribunale di Reggio Emilia a 19 anni di reclusione, pena successivamente rideterminata in sede di appello a 13 anni, per i reati di associazione mafiosa e detenzione illegale di armi e munizioni. 

Anche il figlio ex giocatore è stato coinvolto nello stesso processo, sempre per reati di armi: per lui la condanna, confermata in appello, è stata a due anni con la sospensione condizionale. Le indagini della Dia, corroborate dalle testimonianze di diversi collaboratori di giustizia, hanno indicato in Iaquinta senior il “volto pubblico” dell’associazione mafiosa, in grado come imprenditore di successo di fungere da chiave di accesso per i sodali negli ambienti dell’imprenditoria e delle istituzioni. Con le sue aziende aveva costruito un impero economico individuato dagli investigatori e risultato stridente con i redditi dichiarati dal calabrese. 

(FONTE: DIRE)

Be Sociable, Share!

3 risposte a Aemilia : sequestrati beni per 10 milioni a Giuseppe Iaquinta, padre del calciatore

  1. L'Eretico Rispondi

    02/02/2022 alle 16:13

    Strano….

    Forse figli e nipoti, ora, saranno meno arroganti.

    Saluti

  2. Ruote e calesse. Rispondi

    02/02/2022 alle 21:24

    Calabrese: a Reggio Emilia e’ dal 1974 che si parla “calabrese”.

  3. Poli Fausto Rispondi

    02/02/2022 alle 21:30

    Calabrese, un vocabolo inflazionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.