L’INVASIONE DELL’UCRAINA
Draghi a Zelensky: “L’Italia vi aiuterà a difendervi”
Sì all’esclusione della Russia dal circuito SWIFT

26/2/2022 – Dopo l’incidente della mancata comunicazione diretta dell’alro ieri l Presidente del Consiglio Mario Draghi “ha telefonato oggi al Presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, per esprimere a lui e al popolo ucraino la solidarietà e vicinanza dell’Italia di fronte all’attacco della Federazione Russa.

Zelensky ha confermato il chiarimento totale del malinteso di comunicazioni avvenuto ieri e ha ringraziato il Presidente Draghi “per il suo sostegno e per la forte vicinanza e amicizia tra i due popoli”.

«Questo è l’inizio di una nuova pagina nella storia dei nostri Paesi. Mario Draghi in una conversazione telefonica ha sostenuto la disconnessione della Russia da SWIFT, la fornitura di assistenza alla difesa. L’Ucraina deve entrare a far parte dell’Unione Europea». Alle 10,24 di questa mattina, con questo tweet, Zelensky ha disteso i rapporti con il premier italiano dopo l’attacco frontale di ieri sempre sui social che aveva fatto nascere un “Caso Italia”.

Draghi ha ribadito a Zelensky “che l’Italia appoggia e appoggerà in pieno la linea dell’Unione Europea sulle sanzioni alla Russia, incluse quelle nell’ambito Swift“, riferisce una nota di Palazzo Chigi.

Draghi ha aggiunto che l’Italia “fornirà all’Ucraina assistenza per difendersi”. Inoltre “i due presidenti hanno concordato di restare in stretto contatto nell’immediato futuro”.

 Swift, è il circuito globale delle transazioni commerciali internazionali. Acronimo di Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication, Swift è un sistema di messaggistica sicuro, universamente accettato, che oggi costituisce lo standard per chiudere velocemente i pagamenti di beni, servizi, materie prime, prodotti energetici. Ordini, scambi in valuta, vendite e acquisti passano da lì, con oltre 11.000 aziende e istituzioni finanziarie aderenti, una presenza in oltre 200 Paesi e un traffico di 42 milioni di messaggi al giorno.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha chiesto a Berlino e a Budapest di avere il “coraggio” di escludere la Russia da Swift. “Abbiamo rovinato i piani della Russia”, ha aggiunto, esortando i russi a fare pressione sul presidente Vladimir Putin a fermare la guerra. 

“L’Ucraina sta combattendo l’occupante con le armi in mano, difendendo la sua libertà e il futuro europeo. Ho parlato con la presidente della commissione europea Ursula Von der Leien, di un’assistenza efficace al nostro paese da parte dell’Ue in questa lotta eroica. Ho fiducia che l’Ue scelga l’Ucraina”, ha scritto Zelensky sempre su Twitter.

“Non credete alle fake news, sono ancora qui”: il presidente ucraino ha anche postato un nuovo video , respingendo le voci secondo cui era fuggito o aveva ordinato all’Ucraina di arrendersi. Nei 40 secondi di video, Zelensky parla mentre passeggia nel distretto governativo di Kiev, “giurando di continuare a combattere”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.