La Far celebra Renata Tebaldi nel centenario della nascita
Caffè del Giovedì al teatro S. Prospero, con Brenno Bertolini

24/2/2022 – Ricorre quest’anno il centenario della nascita di Renata Tebaldi (1° febbraio 1922), considerata una delle cantanti liriche più amate di tutti i tempi, acclamata in particolare come interprete di Verdi e Puccini. A Renata Tebaldi la FAR-Studium Regiense di Reggio Emilia dedica il Caffè del Giovedì di oggi 24 febbraio con una conferenza al tatro San Prospero di via Guidelli. Relatore Brenno Bertolini. Inizio ore 18.
L’ingresso è libero su prenotazione.
Per prenotare telefonare al n. 3397936725 o al n. 3392997915

LA VITA E I TRIONFI


Renata Tebaldi possedeva uno strumento vocale di prodigiosa bellezza e morbidezza, da autentico soprano lirico. Studiò al Conservatorio di Parma e poi al Liceo Musicale Gioacchino Rossini di Pesaro. Il 23 maggio 1944
debuttò al Teatro Sociale di Rovigo nel ruolo di Elena nel Mefistofele di Arrigo Boito.
Il Maestro Arturo Toscanini la scelse per il concerto inaugurale della Scala di Milano ricostruita dell’11 maggio 1946, dove cantò nella Preghiera del “Mosè in Egitto” di Rossini e nell’assolo del “Te Deum” di Verdi.

Numerose le interpretazioni ed i successi nella carriera della cantante che si esibì nei più importanti teatri Italiani ed esteri, come pure numerose furono le incisioni discografiche con la casa discografica DECCA.

Il debutto americano avvenne con l‘Aida alla San Francisco Opera nel 1950 e solo il 31 gennaio 1955 si presentò al Metropolitan di New York, dove ottenne uno strepitoso successo come Desdemona in “Otello” al fianco di Mario Del Monaco. Col trionfale concerto il 23 maggio 1976 alla Scala di Milano diede il definitivo addio alle scene.

Renata Tebaldi si spense a San Marino il 19 dicembre 2004.


L

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.