Gang ultra baby: rapinatori a 14 anni
Reggio: ragazzino arrestato e tre denunciati

19/2/2022 – Una baby gang di rapinatori davvero in erba è stata presa dalla Polizia a Reggio Emilia subito dopo due aggressioni ai danni di altri minorenni. Tre hanno 14 anni e uno soltanto 13: sono stati denunciati alla Procura della Repubblica per i minorenni di Bologna, ma uno dei quattordicenni, che ha già numerosi precedenti a suo carico, è stato arrestato e trasferito alla Comunità per minori di Bologna. La banda era attrezzata con passamontagna e coltello a serramanico, col quale hanno minacciato i loro coetanei.

Ma ecco i fatti.

Alle 17,30 di ieri, su disposizione della Sala Operativa della , una pattuglia della Squadra Volanti arrivava in via Bismantova per segnalazione di una tentata rapina ai danni di un minore.

Giunti sul posto, la vittima riferiva agli agenti che, poco prima del loro arrivo, quattro soggetti, di cui uno con passamontagna, erano fuggiti dopo aver tentato di asportagli il portafoglio, circondandolo e minacciandolo.

Mentre gli operatori ascoltavano il ragazzino vittima della tentata rapina, un’altra pattuglia della Squadra Volanti procedeva alla ricerca degli aggressori in via della Canalina e nelle strade limitrofe. L’attenzione dell’equipaggio veniva attirata da un gruppo di ragazzi in fuga, mentre un altro adolescente si avvicinava ai poliziotti chiedendo aiuto.

Il giovane – anch’egli minorenne – riferiva di aver subito, pochi istanti prima, un tentativo di rapina da parte di un gruppo di ragazzi che minacciandolo con un coltello gli aveva intimato di consegnare il portafoglio.

“Diramate le descrizioni dei presunti autori del fatto criminoso, un’altra pattuglia della Squadra Volanti si adoperava prontamente alla loro ricerca, che dava esito positivo. Transitando in via Walpot, infatti, venivano rintracciati quattro soggetti corrispondenti alle descrizioni fornite sia dalla vittima del primo intervento che del secondo.

I presunti autori venivano accompagnati in Questura dove avveniva l’identificazione: due ragazzini di 14 anni e uno 13 anni venivano deferiti in stato di libertà all’autorità giudiziaria per i reati di tentate rapine aggravate in concorso, mentre un quarto minorenne, anch’egli 14 anni, e con numerosi precedenti, veniva arrestato ed accompagnato presso la Comunità per minori di Bologna.

Sequestrati il coltello a serramanico, due passamontagna ed i quattro telefoni cellulari.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Luciano Salsi Rispondi

    19/02/2022 alle 20:15

    Spero che si smetta di chiamarli “bulli”, come si faceva fino a poco tempo fa sottovalutando la comparsa di una criminalità giovanile inedita per le dimensioni e la protervia. Se avessimo gettato lo sguardo su ciò che avveniva una ventina d’anni fa nella Banlieu parigina saremmo stati colti meno di sorpresa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.