Addio a Tommaso Lamedica, principe dei tributaristi
Studioso e divulgatore, spiegò agli italiani come fare la dichiarazione dei redditi

DI GIROLAMO IELO

Girolamo Ielo

17/2/2022Tommaso Lamedica ci ha lasciato  l’altro ieri. Aveva compiuto 90 anni. Abitava a Castelnovo Monti.

E’ stato uno dei massimi studiosi di diritto tributario. Già Direttore dell’Ufficio delle imposte di Montecchio Emilia e poi di Castelnovo Monti, a partire dagli anni settanta ha contribuito enormemente alla diffusione della conoscenza del nostro sistema tributario partecipando a migliaia di conferenze, dibattiti, incontri di studio e con la direzione di riviste specializzate( tra tutte Il Corriere tributario) e con la stesura di centinaia di libri e codici.

Tommaso Lamedica

Il nostro sistema trIbutario moderno nasce con la riforma degli inizi degli anni settanta.

Lamedica, più degli altri, capì e partecipò attivamente, da maestro e fine conoscitore, a quella svolta epocale, anche con invenzioni editoriali e semplicità di esposizione. Tra queste ricordiamo il memorabile “La dichiarazione si fa così”, con decine di edizioni e centinaia di migliaia di copie vendute, che consentiva, grazie a schemi semplici e facilmente comprensibili, anche ai non competenti in materia a farsi la dichiarazione dei redditi, il Codice fiscale a schede mobili, che ha rivoluzionato il modo di fare editoria specializzata, anticipato le attuali schede informatizzate, il monumentale “Codice della riforma tributaria”, in due volumi, con oltre 6.000 pagine e che proprio in questi giorni stava chiudendo la 45° edizione, il Codice civile annotato con le leggi tributarie con oltre 20 edizioni.

Nel 2011, in un pregevole volume, ha raccontato “Le tasse di una volta”.  Nella presentazione aveva scritto: “Le tasse di una volta” è, essenzialmente, un libro di racconti messi insieme per capire come si vivevano le tasse nei tempi addietro e comprendere, così, i connotati dell’economia e del sistema politico di quel periodo… e forse di oggi”.

Questo era Tommaso Lamedica: un fine conoscitore dei nostri tempi, un inventore e un curioso. Una mente lucida e vivace.

Per me un maestro, un carissimo amico. Ciao Tommaso e tante grazie.

(Girolamo Ielo)

Be Sociable, Share!

4 risposte a Addio a Tommaso Lamedica, principe dei tributaristi
Studioso e divulgatore, spiegò agli italiani come fare la dichiarazione dei redditi

  1. Angela Pietranera Rispondi

    18/02/2022 alle 19:54

    Complimenti per il bellissimo e veritiero ritratto di Tommaso Lamedica che anche io ho conosciuto come caro amico di famiglia.

  2. Fulvia Coli Rispondi

    21/02/2022 alle 10:09

    Grazie Dottor Ielo per questo ricordo speciale del Dottor Lamedica, che condivise i primi anni come funzionario dell’Ufficio Imposte col mio dominus, l’Avv. Mariano Grasso. in un attimo ho rivisto i miei 40 anni di professione, persone uniche, umili sempre pronte ad apprendere e a trasmettere con una generosità unica il loro sapere, in quanto il ruolo di docente o discente erano interscambiabili sempre.
    Fulvia Coli

  3. Poli Fausto Rispondi

    22/02/2022 alle 13:32

    Quando non c’era la dichiarazione dei redditi, si stava meglio. Ora il 740 e’ diventato il patibolo.

  4. VITTORIA ORECCHIA Rispondi

    14/04/2022 alle 12:29

    C’è un mobile in ufficio che, in bella vista, custodisce tutti i Codici della Riforma Tributaria a cura di Tommaso Lamedica, fin dai primi anni.

    Li abbiamo consultati, li abbiamo apprezzati, sono stati una fonte inesauribile.

    Come non ricordare chi ci ha accompagnato con rara competenza durante
    tanti anni di attività del nostro Studio.

    Un doveroso ringraziamento.

    Studio Pittatore Commercialisti Associati
    Corso Garibaldi 122
    15048 VALENZA (AL.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.