Giacomo Morandi nuovo vescovo di Reggio
L’annuncio di Camisasca in Cattedrale. Video
“Nove anni a Reggio, molte gioie e qualche dolore”

10/1/2021 – Monsignor Giacomo Morandi, 56 anni, arcivescovo titolare di Cerveteri, sino al 2017 vicario generale della diocesi di Modena e ad oggi Segretario della Sacra Congregazione per la dottrina della Fede, è il nuovo vescovo eletto della Diocesi di Reggio Emilia e Guastalla. Da oggi come da decreto pubblicato nel bollettino della Santa Sede, monsignor Massimo Camisasca – dopo 9 anni di missione episcopale – non è più vescovo di Reggio per raggiunti limiti di età. Papa Francesco lo ha nominato Amministratore Apostolico della Diocesi sino all’insediamento del vescovo eletto, che comunque non avverrà prima di due mesi.

Giacomo Morandi, vescovo eletto di Reggio, con Papa Francesco

L’annuncio oggi alle 12 da parte dello stesso Camisasca al clero reggiano riunito in Cattedrale, a seguito di una convocazione, partita ieri sera, da parte del Vicario generale monsignor Alberto Nicelli. Il quale è stato confermato da Camisasca, insieme ai Vicari episcopali e ai direttori dei servizi della Curia, sino all’arrivo del vescovo Morandi.

Camisasca ha rivolto un commosso discorso di commiato ai sacerdoti, ai fedeli e alle autorità, con il primo pensiero rivolto ai malati, ai carcerati e alle persone abbandonate. “Avevo espresso al Santo Padre – ha detto – il desiderio di nominare in questa diocesi così rilevante e impegnativa un uomo più giovane, pieno di fede, di speranza e di carità: posso dire che il Papa mi ha ascoltato”. Monsignor Morandi, ha aggiunto, “non è affatto estraneo a Reggio Emilia, molti di noi lo hanno conosciuto come insegnante di Sacre Scritture dello Studio teologico interdiocesano dal 1993 al 2015, e come Vicario generale a Modena. E ne conosciamo la profondità teologica, la sapienza, la capacità di accoglienza e l’amabilità del suo tratto”.

Quindi camisasca ha dato lettura del primo messaggio del Vescovo eletto a reggiani, vergato a Roma nella giornata di ieri, 9 gennaio. Un messaggio ampio, contrassegnato dalla gioia per la nomina a Reggio Emilia e dalla trepidazione per essere all’altezza del compito. Con una citazione dell’apostolo Pietro, Morandi ha già espresso le line guida della sua missione: “Evangelizzare la speranza, che non è semplice ottimismo, ma è la certezza della presenza del Signore accanto a noi. Trasmettere la fiducia e la serenità di chi sa che non è mai solo, neanche nei momenti più difficile, perchè gli è vicino l’Emmanuele, il “Dio con noi”. Evangelizzare la speranza è il dono più grande, e questo sempre “con dolcezza, rispetto, e retta coscienza”.

IL DISCORSO DEL VESCOVO CAMISASCA: NOVE ANNI A REGGIO UN GRANDE DONO, CON MOLTE GIOIE E QUALCHE DOLORE”

Cari fratelli e sorelle,

oggi a mezzogiorno è terminato il mio mandato episcopale presso di voi. Il Bollettino della Santa Sede, infatti, comunica che il Santo Padre ha accettato la rinuncia che gli ho espresso per raggiunti limiti di età, secondo quanto previsto dal Codice di Diritto Canonico.

Nella mia lettera al Papa gli trasmettevo il desiderio che un vescovo più giovane potesse provvedere ai compiti numerosi e, talvolta, pesanti implicati nella guida di una Diocesi così significativa come Reggio Emilia – Guastalla. Gli chiedevo anche di concedere alla nostra Chiesa un uomo di grande fede, speranza e carità. Posso dire che egli mi ha esaudito.

Si concludono così nove anni, che hanno rappresentato per me un vero dono da parte del Signore Gesù Cristo. Dono di partecipazione alla sua persona, alla sua missione. Dono di lavoro per la sua Chiesa, per il suo popolo.

Questi nove anni hanno approfondito il mio amore per Cristo e mi hanno permesso nuove esperienze e conoscenze. Accanto ad alcuni dolori, ho vissuto molte gioie. Ho potuto essere vicino a tante persone bisognose di Cristo, di ogni ceto sociale, di ogni lingua ed etnia. Ma in particolar modo ai poveri, ai carcerati, ai malati, agli abbandonati.

Sono iniziate amicizie che continueranno. Ho potuto vedere il volto della Chiesa secondo un’ottica che ha integrato le mie precedenti esperienze.

Il vescovo Camisasca, ora Amministratore apostolico, legge il discorso di commiato in Cattedrale

In questo momento il mio pensiero commosso va ai sacerdoti, che cerco di ricordare uno per uno, in particolar modo agli anziani e ai malati, ai nostri diaconi permanenti, ai religiosi e alle religiose, ai consacrati e alle consacrate, a tutte le associazioni, movimenti e comunità che ho cercato di incontrare e valorizzare durante questi anni. In particolar modo penso alle centinaia di giovani che ho incontrato in Cattedrale e in altre occasioni, alle famiglie, a cui ho dedicato tante energie e che sono state per me fonte di speranza e il termometro vivo della Chiesa. Non posso dimenticare la passione e la diligenza con cui sono stato aiutato dal vicario generale e dai più vicini collaboratori che colgo l’occasione per ringraziare con grande affetto e riconoscenza.

Ci saranno occasioni di saluto rivolte sia alla nostra Chiesa, sia alle autorità civili, militari, gli imprenditori e agli altri professionisti che ho incontrato durante questi anni.

Da oggi, per nomina del Santo Padre, sono Amministratore Apostolico di questa diocesi, fino alla presa di possesso del nuovo vescovo.

Confermo nei loro compiti il Vicario Generale e i vicari episcopali, mentre è sospeso ogni altro organismo.

È giunto ora il momento di comunicare il nome del mio successore. Il Papa ha scelto come vescovo di Reggio Emilia – Guastalla, Sua Ecc. Rev.ma Mons. Giacomo Morandi, fino ad oggi Segretario della Sacra Congregazione per la Dottrina della Fede. Molti di noi conoscono don Giacomo perché è stato a lungo insegnante di Sacra Scrittura presso il nostro Studio Teologico, dal 1993 al 2015. Inoltre è stato Vicario Generale di Modena dal 2010 al 2015.

Conosciamo la profondità della sua cultura teologica, biblica e patristica, il suo amore per la Chiesa, la sapienza del suo insegnamento, l’amabilità del suo tratto. Ci prepariamo ad accoglierlo nella preghiera e nella riconoscenza al Signore.

Appena possibile farò conoscere le date e le modalità del suo ingresso.

+ Massimo Camisasca

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *