Casalecchio, la beffa continua
Virtus Bologna stende Unahotels
Addio alle Final Heigt di Coppa

DI PAOLO COMASTRI

Paolo Comastri

10/1/2022 – Dopo la sconfitta contro Tortona per 84 – 89 ora arriva anche quella casalinga (!!??) contro la Virtus Bologna finita a 81 – 90.

I soli Hopkins, 22 punti, e Olisevicius, 25 punti, tengono a galla la Pallacanestro Reggiana, mentre su tutti gli altri, chi più, chi meno, meglio stendere un velo.

Amaro in bocca quindi in casa Pallacanestro Reggiana in quanto questo passo falso significa purtroppo l’addio alle ultime speranze di qualificarsi per le Final Eight di Coppa Italia.

Ma non solo; nel dopo partita un coach Caja davvero al vetriolo che non è stato certo tenero con la società bianco rossa accusandola di fatto di non avere provveduto a rinforzare la squadra come aveva chiesto ad inizio dicembre.

A strettissimo giro la replica del ds Barozzi ;”…il coach voleva il lungo Vene (ndr Siim-sander Vene con trascorsi a Reggio Emilia ma soprattutto allenato da “Artiglio” a Varese) ma non c’era la possibilità di intervenire..”.

Aggiungiamo anche la negativa prova del capitano biancorosso; Leonardo Candi5 punti, anche questa occasione non ha certo brillato, anzi, a conferma di un’evidente fase calante che …radio parquet motiva con un accordo già firmato con Venezia per trasferirsi in laguna alla corte di coach De Raffaele….

Insomma una sconfitta che oltre al risultato negativo, peraltro prevedibile visto la caratura degli avversari, ha evidenziati evidenti….nervi tesi in casa Pallacanestro Reggiana.

Ad ogni buon conto il primo quarto vede Reggio attaccare in maniera aggressiva con la Virtus faticare nel proprio pitturato; Teodosic e compagni non chiudono i loro giochi in attacco e la Segafredo è costretta a rincorrere quando mancano 4′ scarsi alla prima sirena, 21-8 per i reggiani.

Jaiteh lotta e segna, Teodosic cerca di ricucire lo strappo iniziale ed ancora una volta il centro francese sfrutta l’assist di Ruzzier e le V Nere si trovano a -4 a 1′ dalla fine del primo quarto.

Jaithe segna, Momo Diouf risponde e il parziale è di 23 a 19 dopo il primo quarto di gioco.

Reggio parte nuovamente forte, dall’arco punisce nuovamente i bianconeri, in difesa chiude gli spazi e si porta sul +12 (33-21), la panchina bolognese chiama il time out.

Jaiteh e Teodosic dalla lunetta non sbagliano ma Cinciarini e compagni non mollano la presa e mantengono il vantaggio in doppia cifra (38-28) a poco più di 4′ dall’intervallo lungo.

Alibegovic e Teodosic provano a costruire la rimonta, anche Sampson ora aiuta i suoi compagni lottando nel pitturato e portando a -6 la squadra virtussina, Hopkins fa 1/2 ai liberi e le squadre rientrano negli spogliatoi sul punteggio di 49 a 42.

Pajola inizia alla grande il terzo quarto, trova per ben due volte la soluzione dall’arco e penetra in area reggiana senza paura, la Virtus si aggrappa al suo play italiano per riprendere in mano la gara, i padroni di casa provano ad arginare gli attacchi, ma Jaiteh, sempre imbeccato dal numero 6 bianconero, trova la schiacciata del -2. Azione successiva, Pajola intercetta la palla, lancia il contropiede che termina con il pareggio di Alibegovic, 56 a 56 dopo 5′ dall’inizio del secondo tempo.

Milos Teodosic e ancora una volta Pajola costruiscono il +6 bianconero, ma la gara è viva e Reggio torna presto a contatto, la Segafredo però regge gli urti, Tessitori pesca Belinelli che sotto le plance segna, Sampson fa 1/2 ai liberi ma permette ai suoi di allungare il vantaggio, Olisevicius mette l’ultima tripla che fissa il parziale sul 65 a 69 per la Virtus.

Tessitori sotto canestro segna, Ruzzier fa 2/2 e Belinelli trova la tripla dall’angolo che vale il +9 bianconero.

Strautins esce dopo aver commesso il quinto fallo, ma la squadra di Caja torna a -5, Alibegovic però segna per ben due volte, la seconda con un assist pregevole del numero 44, costringendo l’Unahotels a chiamare il time out, 71 a 80 Segafredo a 5′ dalla fine.

Bomba dell’ex Baldi Rossi, risposta di Jaiteh, Teodosic fa 2/2 ai liberi, la difesa virtussina non lascia passare nulla, nuovo +8 per Bologna, ma Olisevicius fa capire a tutti che la partita non è ancora finita ed infila la tripla del -5, coach Scariolo chiama il time out a 1′ e 49” dal termine della gara. Alibegovic penetra senza paura nel pitturato e segna, mentre Teodosic è costretto a lasciare il parquet per infortunio, Belinelli segna e la Virtus si sbarazza cosi della Pallacanestro Reggiana.

IL TABELLINO

UNAHOTELS REGGIO EMILIA – VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 81-90

UNAHOTELS REGGIO EMILIA: Thompson 3, Hopkins 22, Candi 5, Baldi Rossi 5, Strautins 3, Crawford 4, Colombo ne, Cinciarini 7, Johnson 3,  Olisevicius 25, Bonacini, Diouf 4. Allenatore: Caja.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Tessitori 2, Cordinier 5, Belinelli 12, Pajola 13, Alibegovic 19, Ruzzier 2, Jaiteh 14, Alexander, Ceron ne, Barbieri ne, Sampson 5, Teodosic 18. Allenatore: Scariolo.

Arbitri: Rossi, Nicolini, Capotorto.

Parziali: 23-19; 26-23; 16-27; 16-19

Note: fallo antisportivo a Crawford al 32′. Strautins esce per falli al 33′. Infortunio a Teodosic al 39′.

Paolo Comastri

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.