Arrestato il rapinatore solitario della farmacia di Pieve Modolena. VIDEO

20/1/2022 – La polizia ha arrestato un reggiano di 43 anni per la rapina avvenuta la sera del 3 gennaio alla farmacia privata di Pieve Modolena, in via Emilia 59/a. L’arresto è stato eseguito ieri dalla Squadra Mobile in esecuzione di una misura cautelare in carcere disposta dal Gip di Reggio Emilia, su richiesta della Procura della Repubblica. Il rapinatore solitario, simulando di avere una pistola sotto il giaccone, si era fatto consegnare tremila euro.

Le indagini della polizia, e in particolare l’esame delle immagini di video sorveglianza, avevano permesso di documentare l’abbigliamento ed il fisico del rapinatore.

La conoscenza del territorio ha portato gli investigatori della Squadra Mobile sulle tracce di una persona già conosciuta come consumatore di droga. Nella perquisizione a casa dell’uomo sonostati trovati indumenti del tutto simili a quelli riprese dalle videocamere. Da qui il rapportoalla Procura e l’ordinanza del giudice: nella giornata di mercoledì l’arrestato è stato condotto nel carcere di via Settembrini.

IL PLAUSO DEL PREFETTO

Il prefetto di Reggio Emilia. Iolanda Rolli, nell’elogiare il lavoro della Polizia di Stato, ha espresso soddisfazione e vivo apprezzamento per la tempestiva operazione, che si inserisce a pieno titolo nella lotta alla criminalità condotta con costanza ed efficacia da tutte le forze dell’ordine.

«Questa operazione – ha evidenziato il Prefetto – è emblematica del lavoro che la Polizia di Stato porta avanti ogni giorno su questo territorio, volto a tutelare la sicurezza delle persone, dei lavoratori e del tessuto produttivo».

Proprio sul fenomeno dei furti nelle farmacie, il Prefetto convocherà a breve una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, alla quale saranno chiamati a partecipare i rappresentanti dell’Ordine dei farmacisti e delle associazioni di categoria.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Poli Fausto Rispondi

    23/01/2022 alle 13:33

    Ci credo quando lo vedo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.