Trappola mortale: ragazzo scivola in un vascone
e muore annegato dopo incidente stradale
Toano sconvolta per la fine assurda di Federico Pellini
Martedì giornata di lutto cittadino

12/12/2021 – Tragedia sconvolgente domenica notte a Toano, in via San Michele Arcangelo. Un ragazzo di vent’anni, Federico Pellini, di Monzone di Toano, è morto annegato in un vascone con circa quattro metri d’acqua.

Il giovane alla guida della sua Panda era finito fuori strada, per cause al momento imprecisate, dopo aver abbattuto i cordoli della carreggiata. Quando è uscito dalla macchina, nel buio è scivolato nella botola del vascone, e lì è morto annegato.

Il corpo è stato recuperato questa mattina dai Vigili del Fuoco intervenuti da Castelnovo Monti e dal comando provinciale di Reggio Emilia, dopo lo svuotamento della cisterna .

Lo svuotamento del vascone

Non si esclude che l’auto, uscendo di strada, abbia danneggiato la botola di copertura della vasca, che si è trasformata in una trappola mortale. Sul posto anche i carabinieri di Toano, che procedono con gli accertamenti, la Croce Rossa di Toano, l’automedica da Castelnovo Monti e l’elicottero del 118 levatosi in volo da Pavullo.

I Vigili del Fuoco si calano nel vascone

Federico Pellini, vittima di una sorte infame, aveva solo 20 anni e viveva a Monzone di Toano insieme ai genitori e alle tre sorelle più piccole. La tragedia è avvednuta in località Massa, a pochi chilometri dal paese. Sembra che avesseappena accompagnato a casa un’amica: la tragedia è avvenuta sulla strada del ritorno verso Monzone.

Il giovane lavorava al caseificio di quara e, alla sera, come pizzaiolo al ristorante La CollinaLavorava e frequentava i corsi serali all’istituto Nelson Mandela per diplomarsi: “Il suo sogno- rivela il sindaco Vincenzo Volpi – era diventare carabiniere. Un ragazzo d’oro, che a soli 20 anni era il presidente della Pro Loco di Monzone”

“A 20 era già presidente della Pro Loco di Monzone – dice il sindaco Vincenzo Volpi – Faceva le serali al Mandela per diplomarsi perché aveva il sogno di fare il carabinieri e lavorava al caseificio di Quara e come pizzaiolo. Un bravissimo ragazzo”.

Inutile dire che tutta toano è sotto choc, ancora incredula per una tragedia così assurda. Cancellato in segno di lutto il mercatino natalizio di oggi, a Toano con la premiaizone dei caseifici locali. Il sindaco Volpi ha proclamato il lutto cittadino per la giornata di martedì 14 dicembre.


Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *