Rapina in villa: l’imprenditore Dante Bigi in balia di quattro banditi
Caccia aperta alla gang

11/12/2021 – E’ caccia aperta da giovedì sera alla banda di malviventi stranieri che ha assaltato la villa di  Dante Bigi, 70 anni, fondatore della Nuova Castelli (ora passata a Lactalis) nome internazionale nel mondo del food, in particolare il commercio dei formaggi.

Alle 20 di giovedì Bigi era da solo nella sua residenza, circondata da un grande parco, che si affaccia su via Tassoni a Reggio Emilia quando quattro banditi mascherati sono entrati nella villa, lo hanno minacciato senza tanti complimenti (l’imprenditore ha detto che avevano un accento spiccatamente straniero), lo hano costretto ad aprire la cassaforte e si sono imposessati di preziosi, orologi pregiati e denaro contante. Poi hanno legato Bigi in camera da letto e hanno avuto il tempo buttare all’aria cassetti e armati alla ricerca di altre refurtiva. se ne sono andati con un bottino probabilmente superiore ai centomila euro.

La villa di Dante Bigi


Bigi è riuscito a liberarsi intorno alle 21 e a dare l’allarme in questura. Sul posto sono subito arrivati due equipaggi della Squadra Volanti, diretta da Federica De Simone. Poi gli operatori della Squadra Mobile e della Scientifica, alla ricerca di ogni traccia che possa far risalire ai rapinatori. Acquisite, per un esame dettgliato, le immagini delle telecamere di sorveglianza delle proprietà e della zona.

Dante Bigi “è provato, ma è una persona forte”, ha detto il suo avvocato Giovanni Tarquini. Fortunatamente, non ha riportato conseguenze dalla aggressione

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.