Covid, esplode la quarta ondata: peggio che a marzo
E-R: 2.507 nuovi casi e 15 decessi
Reggio: 353 contagiati in 24 ore, una morta a Novellara

17/12/2021 – Sono 2.507 i nuovi casi di positività al Coronavirus registrati in Emilia-Romagna nelle ultime 24 ore: ben 500 in più di ieri.

Era dal 20 marzo che non si registravano dati così alti.

Sono stati individuati sulla base di oltre 40mila tamponi, l’età media dei contagiati è di 39,4 anni e circa il 40% (1.003) sono asintomatici. Si contano ancora 15 vittime, di età compresa fra i 76 e i 97 anni, ma i ricoverati sono in, seppur leggero, calo.
    I casi attivi salgono a 38.184, ma sale anche la percentuale dei contagiati che sono in isolamento a casa, perché non necessitano di cure ospedaliere: il 97,1%. In terapia intensiva, infatti, ci sono 102 pazienti ricoverati, 4 in meno di ieri e 989 negli altri reparti Covid (-1).
    Quattro persone sono morte in provincia di Bologna e di Modena, due a Ravenna e Forlì-Cesena, una nel Piacentino, nel Reggiano, e nel Ferrarese. In termini assoluti l’aumento maggiore dei contagi si registra in provincia di Bologna con 600 casi (74 dei quali nell’Imolese), seguita da Modena (374) e Reggio Emilia (353).

LA SITUAZIONE A REGGIO EMILIA

In provincia di Reggio Emilia si registrano 353 nuovi casi positivi, di cui 138 nel capoluogo, 22 a Correggio,13 ad Albinea e 11 a Montecchio, dieci rispettivamente a cavriago, guastalla, Scandiano e Casalgrande; 9 a casgtellarano. Sono 98 i casi riconducibili a focolai già noti, ben 255 quelli classificati come sporadici.

349 casi sono in isolamento domiciliare, 4 nuovi ricoveri in terapia non intensiva (in tutto 11).

L’Ausl oggi ha comunicato il decesso di una donna di 92 anni di Novellara. Il totale dei morti nel territorio provinciale, da inizio pandemia, è salito a 1.339.

In data di ieri sono state eseguite 4.637 vaccinazioni e nella giornata di oggi alle 5 erano 1.970.

IL RESOCONTO DELL’AUSL DI REGGIO EMILIA DEL 17 DICEMBRE 2021


NUOVI CASITOTALE
TAMPONI POSITIVI35356501
TERAPIA INTENSIVA
11
ISOLAMENTO DOMICILIARE3493469
RICOVERO NON INTENSIVA487*
GUARITI CON TAMPONE NEGATIVO52239

* Il dato comprende le persone positive in isolamento negli alberghi COVID

I NUOVI CASI DI CONTAGIO COMUNE PER COMUNE


Nuovi casi
Albinea13
Bagnolo in Piano3
Baiso1
Bibbiano7
Boretto5
Brescello2
Cadelbosco Sopra7
Campagnola Emilia3
Campegine3
Canossa1
Carpineti
Casalgrande10
Casina3
Castellarano9
Castelnovo Sotto1
Castelnovo ne’ Monti3
Cavriago10
Correggio22
Fabbrico
Gattatico
Gualtieri5
Guastalla10
Luzzara2
Montecchio Emilia11
Novellara5
Poviglio2
Quattro Castella15
Reggio Emilia138
Reggiolo1
Rio Saliceto3
Rolo5
Rubiera9
San Martino in Rio2
San Polo d’Enza2
Sant’Ilario d’Enza8
Scandiano10
Toano3
Ventasso
Vetto1
Vezzano sul Crostolo5
Viano2
Villa Minozzo
Non residenti in provincia1
Residenti in altra regione10
Totale353


Deceduti al 17 dicembre 2021:

Donne: 1929 n.1

Uomini:-

I DECESSI COMUNE PER COMUNE

Comune di residenzaParzialeTotale
Albinea
14
Bagnolo in Piano
17
Baiso
9
Bibbiano
22
Boretto
13
Brescello
6
Cadelbosco Sopra
25
Campagnola Emilia
17
Campegine
24
Canossa
13
Carpineti
8
Casalgrande
40
Casina
16
Castellarano
18
Castelnovo Sotto
27
Castelnovo ne’ Monti
41
Cavriago
19
Correggio
48
Fabbrico
11
Gattatico
15
Gualtieri
15
Guastalla
42
Luzzara
26
Montecchio Emilia
31
Novellara133
Poviglio
19
Quattro Castella
33
Reggio Emilia
443
Reggiolo
21
Rio Saliceto
20
Rolo
5
Rubiera
39
San Martino in Rio
18
San Polo d’Enza
13
Sant’Ilario d’Enza
28
Scandiano
53
Toano
8
Ventasso
21
Vetto
6
Vezzano sul Crostolo
16
Viano

Villa Minozzo
14
Non residenti in provincia
41
Totale11339

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 484.719 casi di positività, 2.507 in più rispetto a ierisu un totale di 40.338 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 6,2%.

Più in generale, questi sono i dati relativi all’Emilia-Romagna validati dal ministero della Salute questa settimana: l’Rt regionale è di 1,15 (in calo rispetto all’1,3 della scorsa settimana), l’incidenza dei nuovi casi sale a 292 ogni 100mila abitanti, l’occupazione dei posti letti Covid ordinari è all’11% e quella dei posti letto nelle terapie intensive al 10%L’Emilia-Romagna si conferma quindi in zona bianca: il passaggio di colore al giallo è infatti determinato dal superamento contemporaneo della soglia di sicurezza prevista per gli ultimi tre parametri, e cioè 50/100mila l’incidenza, 15% l’occupazione dei reparti Covid, 10% quella delle terapie intensive.

“In Emilia-Romagna così come nel Paese i contagi sono in aumento- afferma l’assessore alle Politiche per la salute, Raffaele Donini-. La campagna vaccinale è fondamentale, con le prime dosi per chi ancora non l’ha fatto, le terze dosi di richiamo e le somministrazioni nella fascia 5-11 anni. I numeri stessi dimostrano la grande efficacia dei vaccini: negli ultimi giorni abbiamo registrato un numero maggiore di positivi rispetto a un anno fa, ma molti meno ricoveri e decessi di quelli di dodici mesi fa, quando erano in vigore misure restrittive, mentre oggi le attività economiche sono aperte e la socialità possibile. Ma oltre ai vaccini serve il rigoroso rispetto delle regole: l’uso di mascherine, il distanziamento e l’evitare assembramenti, il lavaggio delle mani. Lo ribadisco, non possiamo derogare dal rispetto delle regole, solo grazie ad esse e ai vaccini possiamo continuare a contrastare la pandemia con efficacia”.

Continua la campagna vaccinale anti-Covid; ieri, giovedì 16 dicembre, sono iniziate le somministrazioni per la fascia 5-11 anni. Il conteggio progressivo delle dosi di vaccino somministrate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quanti sono i cicli vaccinali completati e le dosi aggiuntive somministrate. Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 7.957.629 dosi; sul totale sono 3.584.713 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Le terze dosi sono 968.547.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 1.003 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 513 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 618 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 39,4 anni.

Sugli 1.003 asintomatici, 462 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 46 con lo screening sierologico, 138 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 16 tramite i test pre-ricovero. Per 341 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 600 nuovi casi (compresi i 74 dell’imolese); seguono Modena (374), Reggio Emilia (353), Rimini (302), Forlì-Cesena (231), Parma (213), Ravenna (199), Ferrara (122) e Piacenza (113).

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 24.226 tamponi molecolari, per un totale di 6.959.112. A questi si aggiungono anche 16.112 test antigenici rapidi.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.427 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 432.559. I casi attivi, cioè i malati effettivi, oggi sono 38.184 (+1.065). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 37.093 (+1.070), il 97,1% del totale dei casi attivi.

ALTRI 15 MORTI, QUATTRO A MODENA E QUATTRO A BOLOGNA

Purtroppo, si registrano 15 decessi: uno a Piacenza (un uomo di 82 anni), uno a Reggio Emilia (una donna di 92 anni), quattro a Modena (tutti uomini, di 80, 94, 96 e 97 anni), quattro a Bologna (due uomini di 84 e 94 anni e due donne di 81 e 96 anni), uno a Ferrara (un uomo di 77 anni), due a Ravenna (una donna di 76 anni e un uomo di 90 anni), due in provincia di Forlì-Cesena (due uomini di 84 e 92 anni). Nessun decesso nelle provincie di Parma e Rimini.

In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.976.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 102 (-4), 989 (-1) quelli negli altri reparti Covid.

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 1 a Piacenza (+1 rispetto a ieri), 5 a Parma (-1); 11 a Reggio Emilia (invariato); 9 a Modena (-2); 25 a Bologna (-3); 5 a Imola (invariato); 10 a Ferrara (invariato); 17 a Ravenna (+1); 3 a Forlì (-1); 2 a Cesena (invariato); 14 a Rimini (+1).

L’ANDAMENTO DEL CONTAGIO PROVINCIA PER PROVINCIA

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 28.651 a Piacenza (+113 rispetto a ieri, di cui 83 sintomatici), 35.580 a Parma (+213, di cui 86 sintomatici), 56.501 a Reggio Emilia (+353, di cui 254 sintomatici), 79.492 a Modena (+374, di cui 190 sintomatici), 117.203Bologna (+600, di cui 385 sintomatici): la cifra di Bologna comprende anche i 15.932 casi del circondario di Imola (oggi +74, di cui 58 sintomatici).

E inoltre  29.848 a Ferrara (+122, di cui 48 sintomatici), 40.711 a Ravenna (+199, di cui 117 sintomatici), 22.839 a Forlì (+119, di cui 100 sintomatici), 25.622 a Cesena (+112, di cui 67 sintomatici) e 48.272 a Rimini (+302, di cui 174 sintomatici). In provincia di Forlì-Cesena i nuovi casi positivi sono 231, di cui 67 sintomatici.

Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi, sono stati eliminati 7 casi: 6 in quanto positivi al test antigenico ma non confermati dal tampone molecolare, 1 in quanto giudicato un caso non Covid-19.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. BUON NATALE Rispondi

    18/12/2021 alle 09:12

    Per la cronaca : Galli ha affermato che i ‘vaccini’ contro il Covid19
    – non sono modificati sulla variante Delta – Altro che Omicron…

    In tv e altri mezzi nazionali se la guardano bene dal dirlo, ma anzi è capitato piuttosto di ascoltare l’opposto. 🙁

    E se la Omicron fosse, proprio come ha detto anche Grisanti, il cerchio che si chiude??
    Ovvero, se è una variante indebolita a livello di sintomi, potremmo tutti IMMUNIZZARCI naturalmente, prendendola ??
    Perchè se è così…non mi meraviglia che ‘Dragon Man & The best Company’ (si fa per dire..)abbiano imposto a livello Europeo tutti i controlli per non farla diffondere…ma al contrario per continuare a favorire la casa farmaceutica dei miei&Vostri coglioni vaccinando a tappeto.

    Morale : Non fate agli altri quello che vorreste fosse fatto a voi. Potrebbero avere gusti ( e idee) differenti.

    Un abbraccio a Ghiggio e Buon Natale.
    Sì sì sì , PROPRIO BUON SANTISSIMO NATALE
    🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.