Contestò il crac coop Reggiolo
Il giudice assolve consigliere querelato da Sicrea
Il pm:”Alto profilo civico di Negri e del sindaco Angeli”

6/12/2021 – Si è concluso con l’assoluzione del Dott. Manuel Negri il processo penale per la denuncia per diffamazione sporta dall’ex Presidente di SICREA Spa Dott. Luca Bosi.
Il Bosi lamentava la diffamazione di SICREA per un manifesto esposto in Reggiolo nel Febbraio 2015 dalla Lista Ricostruiamo Reggiolo, di cui Manuel Negri era Consigliere Comunale, durante un presidio di protesta di lavoratori creditori delle disastrate cooperative edili.
Nel capo d’imputazione contro Negri erano riportate integralmente tutte le frasi del manifesto: “Reggiolesi svegliatevi, CMR Vi ha preso i soldi e scappa … SICREA Disoccupazione, L’amministrazione non sapeva? Il Pd era all’oscuro? I sindacati non manifestano?”.
Il caso è stato discusso dal Giudice di Pace Dott.ssa Elisabetta Freddi, che ha anche scritto alla nuova amministrazione di SICREA per chiedere se era ancora intenzionata a perseguire Manuel Negri, ricevendo risposta affermativa.
È quindi stato chiamato a testimoniare il Dott. Luca Bosi, il quale ha confermato della comparsa dei manifesti, ma poco ha detto di ricordare del contesto.
Cosa succedeva a Reggiolo nell’inverno 2015 lo ha rivelato il Sindaco Roberto Angeli, chiamato a testimoniare dalla difesa di Manuel Negri, l’Avv. Luca Tadolini, che ha citato come testimone anche il giornalista di Reggio Report Pierluigi Ghiggini.
Il Sindaco Roberto Angeli ha ricostruito delle quotidiane proteste dei reggiolesi per la situazione derivante dalla crisi prima della COOP Muratori Reggiolo, poi per le operazioni della subentrante SICREA. In particolare, la notizia dello spostamento della sede a Modena aveva creato grave preoccupazione e che a quel frangente si riferiva la frase “CMR Vi ha preso i soldi e scappa …” del manifesto.

Il Sindaco ha confermato il radicamento locale della cooperativa, con oltre mille soci, e della convinzione collettiva di andare incontro a crisi economica e sociale, interpretata dal “SICREA disoccupazione” della lista di Negri. Il Sindaco Angeli ha dichiarato fondate anche le affermazioni “L’amministrazione non sapeva?”, riconoscendo di avere appreso del cambio di sede da dipendenti della società. Che il riferimento polemico “Il PD era all’oscuro?” era fondato, in quanto lui stesso Sindaco si era rivolto al “partito” senza ottenere risultati concreti per fronteggiare la crisi del colosso cooperativo. E Angeli ha confermato anche la frase “I sindacati non manifestano?” dicendo che, ancora di persona, aveva bussato alla porta dei sindacati senza esito di sorta.

L’avvocato Luca Tadolini


Quando Manuel Negri aveva convocato un presidio davanti alle sedi delle cooperative reggiolesi, portando in piazza lavoratori e artigiani che vantavano crediti non pagati, il Sindaco era corso sul posto, consapevole che si trattava di una protesta supportata da motivi reali. Angeli, esponente del PD, ha anche riconosciuto che l’azione di Manuel Negri, all’opposizione, non era strumentale, ma ben condotta, con costanza, sia prima che dopo il fatto.
Nelle sue conclusioni, il Pubblico Ministero, Dottor Roberto Belforti, ha riconosciuto la competenza del giornalista Pierluigi Ghiggini, che dalla sua testata Reggio Report era uno dei pochi a rendere una completa cronaca della crisi delle coop dell’edilizia di Reggiolo.
Il PM ha riconosciuto l’alto profilo civico sia del Sindaco Roberto Angeli sia del Consigliere Comunale di opposizione Manuel Negri, entrambi impegnati su fronti diversi nella difesa degli interessi dei propri concittadini.
Il Pubblico Ministero e la Difesa si sono associati nelle conclusioni di riconoscere nell’azione di Manuel Negri la giustificazione prevista dell’Art. 51 del Codice Penale in caso di esercizio di un diritto e adempimento di un dovere.
Conclusioni accolte dal Giudice Dottoressa Freddi con motivazioni contestuali.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Carlo Menozzi Rispondi

    07/12/2021 alle 08:43

    “…che ha anche scritto alla nuova amministrazione di SICREA per chiedere se era ancora intenzionata a perseguire Manuel Negri, ricevendo risposta affermativa.” COMPLIMENTI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *