Coalizione Civica e Verdi, allarme sul nuovo Pug: “Strapotere dei “caminetti”, consiglio comunale esautorato”
De Lucia e Aguzzoli accusano: “Osservazioni entro il 27 dicembre, ma nessuna iniziativa pubblica”


11/12/2021 – Numerosi professionisti, ambientalisti e cittadini intervenuti oggi ai chiostri di San Pietro all’iniziativa di presentazione e analisi del Pug, il nuovo Piano Urbanistico Generale di Reggio Emilia. Incontro di quattro ore, organizzato dal gruppi consiliare Coalizione Civica (De Lucia e Fabrizio Aguzzoli) assieme a Europa Verde – Verdi. Sono intervenuti gli architetti Pier Paolo Cavalcoli e Ezio Righi.  

“Abbiamo fortemente voluto questa iniziativa perchè dal deposito del testo del PUG in Comune il 7 Ottobre – visibile su www.comune.re.it/pug – l’amministrazione comunale non ha promosso incontri pubblici, e il termine per presentare le osservazioni sarà il 27 Dicembre. Ci sono diverse questioni tecniche frutto di scelte politiche che non ci soddisfano e che porteremo in aula”, hanno dichiarato Aguzzoli e De Lucia a margine dell’incontro.


I due consiglieri citano, in particolare, l’aumento dei volumi di costruzione fino al 20%, con la conseguente possibilità di urbanizzare 140 ettari di territorio vergine. Inoltre “nella richiesta di Val/ValSAT non viene richiesto un parere sulla mobilità, la deroga per la realizzazione di posti auto…. “. In definitiva “dalla lettura delle 250 azioni del PUG rileviamo che solo una cinquantina hanno reali effetti di pianificazione del territorio. Inoltre rispetto al PSC (il piano strutturale comunale, arrivato a scandenza, ndr.) “viene data troppa discrezionalità alle scelte dell’esecutivo, ovvero Sindaco e Giunta– escludendo il consiglio comunale: basti pensare che la modifica dei parametri di monitoraggio del PUG può avvenire con semplice delibera di giunta senza passare dal voto del consiglio comunale.”

Per prima cosa però affronteremo in aula il tema della partecipazione e dei tempi per presentare le osservazioni – concludono De Lucia e Aguzzoli – Abbiamo inoltre costituito un gruppo di lavoro che coinvolge ingegneri, architetti, geometri, urbanisti, ecologisti… chi vuole darci una mano o ricevere i materiali del convegno può scrivere a [email protected]

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.