78 anni fa l’eccidio dei Fratelli Cervi e di Quarto Camurri
Commemorazione al poligono di Reggio. A Gattatico inaugurazione del nuovo museo col ministro Bianchi

28/12/2021Martedì 28 dicembre ricorre l’anniversario dell’eccidio del sette Fratelli Cervi. Era il 28 dicembre 1943 quando Agostino, Aldo, Antenore, Ettore, Ferdinando, Gelindo e Ovidio Cervi vennero fucilati dai fascisti insieme a Quarto Camurri nel poligono di Reggio Emilia, in esecuzione di una sentenza di morte emessa nella notte, dopo l’uccisione da parte dei Gap del segretario comunale di Bagnolo, esecuzione autorizzata da Salò dal ministro della Rsi Buffarini Guidi.  

Martedì alle ore 9.45, presso il Poligono di Tiro di Reggio Emilia, l’omaggio alla lapide del tiro a segno e al sito della fucilazione, con interventi del sindaco Luca Vecchi, del presidente Alpi-Apc Elio Ivo Sassi e di Albertina Soliani, presidente dell’Istituto Cervi.

La famiglia di Alcide Cervi, con la moglie Geoeffa Cocconi, i sette fratelli e le loro mogli

Dalle ore 11, le celebrazioni si sposteranno a Casa Cervi a Gattatico per l’inaugurazione del nuovo Museo alla presenza del ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi. IIntervengono Albertina SolianiIolanda Rolli, prefetto di Reggio Emilia, Luca Ronzoni, sindaco di Gattatico, Luca Vecchi, sindaco di Reggio Emilia, Giorgio Zanni, presidente della Provincia di Reggio Emilia, Alessio Mammi, assessore all’Agricoltura della Regione Emilia Romagna.

A seguire visite guidate per gruppi al Nuovo Museo Cervi con orario continuato.

Le celebrazioni si sono aperte lunedì 27 dicembre, alle  11, con il consueto omaggio alla tomba di Quarto Camurri presso il Cimitero di Guastalla, sempre con Albertina Soliani, con Claudio Malaguti dell’Anpi di Guastalla e rappresentanti delle istituzioni cittadine. e delle istituzioni cittadine. Nel pomeriggio, alle ore 17.30, a Campegine è invece avvenuta la presentazione la mostra itinerante “Dopo un racconto ne viene un altro” in piazza Caduti del Macinato. E’ seguita una fiaccolata in memoria del sacrificio dei Fratelli Cervi, con partenza dal Municipio fino al Cimitero di Campegine, sede della tomba monumentale della famiglia Cervi.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.