“Violenza maschile, non è solo emergenza”
Incontro alla Camera del Lavoro con Montecchi e Guglielmino

22/11/2021Nei corpi delle donne i diritti di tutti. E’ questo il tema scelto quest’anno dal sindacato Cgil di Reggio Emilia e dal Coordinamento donne Spi in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne.
Martedì 23 novembre, a partire dalle ore 16, alla Camera del lavoro di Reggio Emilia generazioni a confronto su questo tema.
L’ex deputata e sottosegretaria Elena Montecchi dialogherà con Sara Guglielmino, giovane presidentessa dell’Udi di Carpi.
Introduce Barbara Vigilante, segreteria SPI Cgil provinciale, conclude Marzia Dall’Aglio responsabile delle politiche di genere per la segreteria regionale Spi.


“Mai come in questo periodo è urgente attuare tutte le forme di contrasto e di confronto sul tema della violenza sulle donne – afferma Barbara Vigilante – Quello che sta accadendo quotidianamente anche nella nostra città, nelle vicine province e in tutto il nostro paese ci invita ad assumere forme di cittadinanza attiva, prendendo coscienza che questo vergognoso fenomeno è un problema sociale che colpisce le donne, ma riguarda gli uomini.

Uomini violenti che si accaniscono sui corpi delle compagne, delle mogli, dei figli. Uomini problematici che trovano come unica soluzione la violenza fisica, psicologica, economica. E oggi anche forme alternative di discredito attraverso i social, il web, la rete”.
“Vogliamo continuare un dibattito anticipato già nei mesi scorsi – afferma Maria Nella
Casali del Coordinamento Donne Spi provinciale – che lega il fenomeno sociale della
violenza contro le donne a livello nazionale con un livello di violenza globale che
condiziona tragicamente la vita delle donne, fino a ledere diritti umani fondamentali .
Le donne afghane ne sono solo un’immagine simbolica, ma gli esempi sono diffusi ad
ogni latitudine e in Europa.
La violenza maschile sulle donne rientra in questo sistema di privilegio e di potere
diffuso e non è solo un’emergenza”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.