Unahotels sconfitta, ma a testa alta , nel tempio di Assago

DI PAOLO COMASTRI

Paolo Comastri

15/11/2021 Olimpia Milano 84 – Pallacanestro Reggiana 74.

Fin qui tutto secondo le previsioni; pensare di battere quella che, di fatto, è ora la più forte squadra europea, con un roster da paura e giocatori stellari, non era una cosiddetta pia illusione, ma qualcosa di impossibile.

Eppure i ragazzi di coach Caja non sono usciti dal Forum di Assago, come dire, cornuti e mazziati, ma a testa alta; e questo rappresenta davvero un buon segnale per il prosieguo del campionato soprattutto in vista del prossimo impegno contro Brescia che non deve (non dovrebbe…) rappresentare la quarta sconfitta consecutiva per i biancorossi.

Fin dalle prime battute la formazione di Caja non ha mostrato nessun timore reverenziale nei confronti della blasonata Milano, e fino al 15′ ha condotto la gara.

L’invincibile armata milanese ha poi preso in mano le redini del match, ma la Unahotels non ha mai fatto scappare gli avversari, tornando anche al -1 nell’ultima frazione di gioco.

Purtroppo le rotazioni ridotte, anche per l’assenza di Baldi Rossi e la stanchezza, hanno fatto sì che i biancorossi cedessero il passo a campioni come Rodriguez e Datome.

In classifica Reggio resta ferma a quota 6 punti, al 13° posto in classifica. Milano si conferma imbattuta.

Positiva la partita di Olisevicius al rientro dopo il Covid., così come per Hopkins, che firma una doppia doppia. Ancora difficoltà per Thompson.

IL TABELLINO

A|X ARMANI EXCHANGE – UNAHOTELS REGGIO EMILIA 84-74 

A|X ARMANI EXCHANGE: Melli 10, Grant 4, Rodriguez 22, Fiorillo,  Ricci, Biligha 4,  Mitoglou 12, Daniels 12, Shields, Alviti, Hines, Datome 20. Allenatore: Messina.

UNAHOTELS REGGIO EMILIA: Thompson 8, Hopkins 21, Candi 10, Strautins, Crawford 3, Colombo ne, Cinciarini 2, Johnson 9, Olisevicius 16, Bonacini ne, Diouf 5. Allenatore: Caja.

Arbitri: Sahim, Vicini, Galasso.

Parziali: 17-24; 32-21; 18-18; 17-11.

Note – Prima del match Nicolò Melli, faro dell’Olimpia, ha premiato a nome della società l’ex capitano Cinciarini.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.