Un pacchetto di caramelle alla cocaina
Pusher nordafricano preso a Sant’Ilario

16/11/2021 – Fermato per un controllo al parco Poletti di Sant’Ilario d’Enza, prima di fuggire ha lanciato contro i carabinieri un pacchetto di Mentos: dentro non c’erano le caramelle, bensì una quindicina di dosi di cocaina già confezionate. Lo spacciatore non ha fatto molta strada: è stato subito raggiunto e bloccato nonostante la fiera resistenza opposta ai militari.

Così ieri pomeriggio i carabinieri di Sant’ Ilario hanno arrestato un nordafricano residente a Cadelbosco Sopra, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli hanno sequestrato 14 dosi di cocaina per un peso di circa 9 grammi, oltre 700 euro in contanti e ben 6 smartphone di cui cinque trovati a casa.

L’arresto è avvenuto alle 17 nei pressi del parco di via Coventry, quando una pattuglia dei carabinieri ha raggiunto e identificato due uomini che, scesi una Fiat Punto, erano andati a sedersi in una panchina dell’area verde.
Erano due nordafricani di 37 anni, uno residente a Cadelbosco e l’altro a Gattatico. Il primo ha perso le staffe quando i carabinieri gli hanno frugato nel iportafoglio, trovando i 700 euro (più un’altra quarantina in tasca). La rabbia del pusher è ulteriormente montata quando i militari hanno perquisito l’auto e hanno trovato uno smartphone. A quel punto il brav’uomo ha preso dal vano portaoggetti un pacchetto di Mentos, lo ha lanciato verso un carabiniere sfiorandogli la faccia ed è scappato a gambe levate. Ma. come detto, non è riuscito ad andare lontano.

Al posto delle caramelle c’era la cocaina in dosi pronte per lo spaccio. Più tardi, nella sua abitazione è avvenuto il sequestro di altri cinque cellulari, L’amico in compagnia dell’arrestato è risultato estraneo ai fatti e rilasciato.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.