Quattro ragazzi afghani in fuga dal regime talebano
nascosti due giorni in un rimorchio dalla Serbia alla bassa reggiana

13/11/2021 – Quattro giovani afghani, fra cui tre minorenni, in fuga dal regime dei talebani ,sono arrivati nel reggiano nascosti, a insaputa del conducente, sul rimorchio di un camion partito dalla Serbia e diretto in un’azienda della Bassa.. Sono scesi dal rimorchio approfittando della sosta effettuata dall’autista lungo la SP 62 variante e sono stati successivamente presi dai carabinieri della sezione radiomobile di Guastalla e delle stazioni di Novellara e Boretto che, avvertiti di un cittadino, li hanno localizzati poco dopo lungo la provinciale.

I quattro, un 26enne e tre minori tutti di nazionalità afgana sono stati condotti in caserma a Gustalla: dopo i controlli sanitari, il maggiorenne è stato denunciato per ingresso e soggiorno illegale in Italia, quindi avviato alla Questura di Reggio Emilia per una eventuale regolarizzazione, mentre i minorenni sono stati collocati in una struttura e assistiti a cura dei servizi sociali.

E’ accaduto ieri mattina intorno alle 10.30 quando i carabinieri sono intervenuti sulla provinciale, dove dal rimorchio di  un autoarticolato in sosta erano scesi e fuggiti 4 giovani stranieri, che in breve sono stati rintracciati e fermati. Si accertava che i quattro afgani erano saliti a bordo del rimorchio, dove si trovavano da due giorni a insaputa del conducente, mentre il camion era fermo in un area di parcheggio della Serbia.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.