Pattuglione interforze in via Adua: otto stranieri in capannone abbandonato

19/11/2021 – Anche nella giornata di oggi il Questore di Reggio Emilia ha predisposto specifici servizi di controllo del territorio interforze che hanno visto la partecipazione di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Emilia Romagna Occidentale, del Posto di Polizia di Via Turri, di operatori della Polizia Scientifica, di pattuglie della Polizia Locale di Reggio Emilia con il celebre cane Viktor, da fiuto infallibile.

Obiettivo: bonificare la zona della stazione storica da gruppi di persone senza fissa dimora che utilizzano immobili dismessi come rifugio e copertura per attività criminose . I controlli si sono così svolti presso Piazzale Europa e sottopasso di collegamento con la Stazione Storica, Via Cassala, Via Veneri, Via Agosti, Viale Ramazzini, via Flavio Gioia, Via Bligny, Via Eritrea, Via Turri, Via Sani.

Nell’edificio abbandonato di via Adua 64 sono stati identificati e controllati otto stranieri, regolari nel territorio nazionale, che probabilmente in precedenza vivevano nei capannoni delle ex-Reggiane.

Il pattugliamento è proseguito con posti di controllo in Via Turri e Via Adua.

L’attività dell’unità cinofila è invece proseguita nei pressi di Piazzale Europa, nel sottopassaggio di collegamento con la Stazione Storica e in via Leone Tondelli. Nel complesso al termine dell’operazione risultavano identificate 58 persone, di cui 30 stranieri.

I servizi proseguiranno anche nelle prossime giornate anche tenendo conto del costante aggiornamento che arriva dalle segnalazioni al Posto di Polizia Turri.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.