La Reggiana impone la sua legge
Prima più di prima e imbattibilità stagionale
2-0 alla Lucchese in un campo impossibile

DI PAOLO COMASTRI

2/11/2021 – La Reggiana impone la sua legge contro la Lucchese al Città del Tricolore / Mapei Stadium.

Un perentorio 2 – 0 firmato dalle reti segnate da Sciaudone e Rozzio che valgono sia il primato solitario, ora con 3 punti di vantaggio sul Cesena, che l’imbattibilità stagionale in campionato dopo 12 giornate.

Quando una squadra che nel suo DNA ha un gioco largo ed aperto orchestrato da talentuosi giocatori per buona parte di ben altra caratura che di serie C, “domina” un campo assolutamente impraticabile dove non era possibile imbastire uno straccio di schema di gioco, significa che davvero ci sono tutti i presupposti per essere…. ben più che ottimisti.

Una prova di forza, anche mentale e caratteriale, quella dei granata che legittima la leadership in classifica.

Bravissimo anche in questa occasione mister Aimo Diana che ha saputo gestire al meglio i suoi giocatori; in questo senso va interpretato il non utilizzo di Luca Cigarini che nella “piscina” del Città del Tricolore / Mapei Stadium avrebbe rischiato guai fisici che avrebbero poi compromesso le sue prossime performances.

La partita. dopo un’occasione persa di Zamparo dalla tre quarti che ha fatto tremare la panchina toscana, a reagire tra gli ospiti sono stati solamente Shaka Mawuli e un timido Fedato.

La rete del vantaggio granata è arrivata al 44’ con Sciaudone grazie ad una giocata sulla corsia di sinistra.

Nel secondo tempo le condizioni del campo hanno incrementato ancora di più le difficoltà per entrambe le squadre.

A svegliare la tifoseria granata ha pensato Lanini che in velocità ha servito una palla tesa a Zamparo, cui solo l’anticipo di Coletta ha negato la gioia del gol.

Gioia che è arrivata poco dopo, quando Lanini su calcio di punizione ha conquistato un calcio d’angolo; dalla bandierina Radrezza ha servito Rozzio, che di testa ha firmato il definitivo 2-0.

IL TABELLINO

REGGIANA – LUCCHESE 2-0

Marcatori: Sciaudone 44′, Rozzio 64′.

REGGIANA  Voltolini; Contessa, Rozzio, Rossi, Camigliano (Cauz all’82’), Rosafio (Guglielmotti al 59′), Luciani, Radrezza (Muroni al 70′), Zamparo (Scappini all’82’), Sciaudone, Lanini (Sorrentino all’82’). A disposizione: Marconi, Cigarini, Neglia, Chiesa, Libutti, Anastasio. Allenatore: Aimo Diana.

LUCCHESE Coletta; Papini, Visconti (Schimmenti all’81’), Bachini, Bellich (Dumbranavu al 74′), Semprini, Corsinelli, Frigerio (Bensaja al 74′), Shaka Mawuli, Belloni, Fedato (Nanni al 45′). A disposizione: Cucchietti,  Quirini, Yakubiv, Lovisa, Panati, Gibilterra, Ruggiero, Babbi. Allenatore: Guido Pagliuca.

Arbitro: Franco Luciani di Roma 1. Assistenti: Andrea Cravotta di Città di Castello e Tiziana Trasciatti di Foligno. Quarto ufficiale: Eugenio Scarpa di Collegno.

Note – Ammoniti: Radrezza (R) 24 pt, Bellich (L) 26 pt, Semprini (L) 41 pt. Angoli: 4-2 primo tempo; 8-3 secondo tempo. Recupero: nessun minuto per il primo tempo; 3′ secondo tempo. Biglietti: totale complessivo 4.564 per incasso lordo di 43.823,29.

A inizio match i giocatori della Reggiana sono entrati in campo con la maglia rosa a sostegno di Senonaltro per la sensibilizzazione alla prevenzione del tumore al seno.

Pioggia battente e terreno di gioco in deterioramento.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.